Vince Russo consiglia ad Alexa Bliss di lasciare la WWE



by   |  LETTURE 1157

Vince Russo consiglia ad Alexa Bliss di lasciare la WWE

Alexa Bliss è finalmente tornata in WWE dopo ben tre mesi di assenza. Nell’ultimo episodio di Monday Night Raw, la 30enne di Columbus ha sconfitto Sonya Deville in un match durato appena 40 secondi, che ha fatto storcere il naso sia ai fan che agli addetti ai lavori.

Durante la sua carriera in WWE, Alexa ha detenuto tre volte il Raw Women’s Championship, due volte lo SmackDown Women’s Championship e due volte il Women’s Tag Team Championship con Nikki Cross. Si è inoltre aggiudicata l’edizione 2018 del Money in the Bank ladder match ed è diventata la seconda Triple Crown.

In una lunga conversazione su Sportskeeda, l’ex writer della WWE e della WCW Vince Russo ha invitato la Bliss a lasciare la compagnia di Stamford per dedicarsi ad altro.

Alexa Bliss è a un bivio

“Ritengo che sia arrivato il momento per Alexa Bliss di lasciare la WWE” – ha esordito Russo con grande schiettezza.

“Lei ha un talento fuori dal comune, che non merita di essere usurpato in questo modo. L’azienda di Vince McMahon non è mai riuscita a valorizzare il suo personaggio, anzi ce l’ha messa tutta per distruggerlo.

Grazie anche ai contatti di suo marito Ryan Cabrera, Alexa non avrebbe alcun problema a diventare una buona attrice” – ha aggiunto. Vince ha citato l’esempio di Charly Arnolt (più nota come Charly Caruso, che ha militato in WWE dal 2016 al 2021).

“All’epoca, le consigliai di lasciare la WWE perché non aveva niente da guadagnare. Ora lavora come conduttrice per ESPN e le cose vanno molto meglio. Alexa Bliss si trova più o meno nella stessa situazione.

Continuando in questa maniera, rischia soltanto di accumulare frustrazione e di farsi male prima o poi”. Russo ha parlato anche di Theory: “Ha sicuramente le carte in regola per diventare uno dei volti simbolo della WWE entro i prossimi due anni.

Tuttavia, mi sembra decisamente prematuro il paragone con John Cena. John è un’icona di questo business ed è riuscito a trascendere il wrestling. Theory sta lavorando sodo per farsi un nome, ma è ancora presto per fare certi accostamenti”.