Drew McIntyre sognava di affrontare Triple H a WrestleMania



by   |  LETTURE 590

Drew McIntyre sognava di affrontare Triple H a WrestleMania

Poco prima di WrestleMania 38, Triple H ha ufficializzato il suo ritiro dal wrestling. The Game si era allontanato dal ring negli ultimi anni, complici l’avanzare dell’età e la volontà di dedicarsi a tempo pieno al suo ruolo dirigenziale.

Nel settembre 2021, il 14 volte campione del mondo si è sottoposto ad un delicato intervento al cuore in seguito ad un evento cardiaco. La lunga riabilitazione lo ha indotto ad abbandonare il desiderio di tornare a lottare e gli ha fatto prendere la decisione di ritirarsi.

Durante la seconda notte di WrestleMania 38, HHH ha fatto una breve apparizione sul ring per salutare il WWE Universe (Hunter ha depositato i suoi stivali al centro del ring). Nel corso di una lunga intervista a ‘talkSPORT’, Drew McIntyre ha ammesso di aver sempre voluto affrontare il ‘Cerebral Assassin’ a WrestleMania.

Drew McIntyre voleva affrontare HHH a Mania

“Da quando sono tornato in WWE, ho provato in tutti i modi ad organizzare un match fra me e Triple H a WrestleMania. Gliel’ho proposto una miriade di volte, ma purtroppo questo sogno non si è materializzato.

Avevamo condiviso il ring un paio di volte durante la mia prima esperienza in WWE. Dopo il mio ritorno, ci siamo affrontati una volta in Giappone ed è stato davvero fantastico. Siamo saliti sul ring insieme, non avevamo niente in mente, ma abbiamo comunque dato vita ad un incontro elettrizzante.

The Game è un’icona di questo business” – ha dichiarato McIntyre. “Mi spiace non averlo potuto sfidare a WrestleMania, ma sono contento che si sia ripreso e che sia felice con la sua famiglia.

Triple H e William Regal sono stati fondamentali per il mio ritorno in WWE e non smetterò mai di ringraziarli per tutto ciò che hanno fatto per me” – ha aggiunto lo scozzese. Drew sta vivendo il momento migliore di tutta la sua carriera: “Mi piace tantissimo il wrestling in questa fase della mia vita.

Non sono sempre stato così appassionato e ambizioso. Quando sono stato rilasciato la prima volta dalla WWE, non stavo dando il massimo. Ora è tutto diverso”.