Kofi Kingston rende omaggio a Chris Jericho e Shawn Michaels



by SIMONE BRUGNOLI

Kofi Kingston rende omaggio a Chris Jericho e Shawn Michaels

Durante la sua carriera in WWE, Kofi Kingston ha detenuto 22 titoli complessivi. Il 40enne di Kumasi si è infatti aggiudicato una volta il WWE Championship, quattro volte il titolo Intercontinentale, tre volte lo United States Championship, sei volte il Raw Tag Team Championship, sette volte lo SmackDown Tag Team Championship e una volta il World Tag Team Championship.

Il suo secondo regno da Raw Tag Team Champion, durato ben 483 giorni, è il più lungo nella storia della cintura. Ospite nell’ultima edizione di ‘Out of Character’, Kofi ha ricordato le sue esperienze lavorative con Chris Jericho e Shawn Michaels durante le prime fasi della sua carriera.

Kofi Kingston è ormai un veterano

“Sono orgoglioso di aver condiviso il ring con due mostri sacri di questo business come Chris Jericho e Shawn Michaels” – ha esordito Kingston. “La WWE mi ha concesso l’onore di detronizzare Y2J nel match valevole per il titolo Intercontinentale e quello resterà uno dei momenti più speciali di tutta la mia carriera.

Non soltanto ho battuto una leggenda del calibro di Jericho, ma si trattava anche del mio primo titolo in assoluto. Lavoravo nel settore soltanto da 3-4 anni e non ero riuscito a conquistare nessun titolo nel circuito indipendente.

È stata un’esperienza davvero fantastica” – ha aggiunto Kofi. L’ex WWE Champion è tornato poi sulla celebre sconfitta contro Brock Lesnar a SmackDown nel 2019: “Quel match è stato tremendamente rapido.

Non vengo pagato a ore e devo ammettere che non ho faticato molto in quella circostanza. Non ho dovuto subire grossi colpi o urti, ne ho incassato soltanto uno. Se fosse dipeso da me, l’andamento della sfida sarebbe stato un po’ diverso, ma non sono decisioni che spettano a noi superstar.

L’unica cosa che posso realmente controllare è la mia performance e la mia capacità di rendere al meglio delle mie possibilità in relazione a ciò che mi viene chiesto. Ho sempre ragionato in questo modo nell’ultimo decennio.

La gente è ancora infuriata per come è andato quell’incontro. È la logica del business e come tale va accettata”.

Kofi Kingston Chris Jericho Shawn Michaels