Ric Flair celebra la grandezza di The Undertaker

The Undertaker ha avuto un impatto straordinario sul wrestling moderno

by Simone Brugnoli
SHARE
Ric Flair celebra la grandezza di The Undertaker

The Undertaker ha avuto un impatto straordinario sul wrestling moderno, avendo contribuito a diffondere il prodotto WWE in ogni angolo del mondo. Avendo fatto breccia nel cuore dei fan come pochi altri wrestler nella storia, il Becchino è riconosciuto come uno dei performer più iconici di sempre.

La sua celebre gimmick ha fatto appassionare generazioni di tifosi, a cui si è aggiunta una longevità fuori dal comune. A meno di clamorosi e improbabili colpi di scena, l’ultimo match disputato dal ‘Phenom’ resterà quello contro AJ Styles a WrestleMania 36.

All’interno della docu-serie ‘The Last Ride’, il Deadman ha confidato di non riuscire più a sostenere gli sforzi richiesti dal wrestling professionistico e di non voler rovinare la sua immagine. Taker si è ritirato ufficialmente alle Survivor Series 2020, laddove 30 anni prima era iniziata la sua leggendaria carriera.

Poco prima di WrestleMania 38, è stato inserito nella WWE Hall of Fame da Vince McMahon in persona. Nel corso di una recente intervista a ‘Hotboxin’, il mitico Ric Flair ha reso omaggio al suo amico Undertaker.

Ric Flair rende omaggio al Becchino

“L’induzione di The Undertaker nella WWE Hall of Fame è stato un momento davvero speciale” – ha esordito Ric Flair. “Lo conosco da molto tempo ed è veramente difficile trovare qualcuno che abbia rappresentato la WWE meglio di Taker.

Lo metto insieme a Stone Cold Steve Austin e The Rock, dato che nessuno ha raggiunto il loro livello di popolarità. Non a caso, è stato inserito nella Hall of Fame da Vince McMahon in persona. Questo onore era toccato soltanto a Stone Cold” – ha aggiunto il 16 volte campione del mondo.

Nell’ultima edizione del suo podcast, l’ex manager della WWE Jim Cornette ha commentato l’ingresso del Becchino nella HOF: “Credo che sia stata la decisione giusta. Se c’era qualcuno che meritava di entrare nella WWE Hall of Fame nel giro di poco tempo, quello era proprio Taker.

Penso che Vince abbia voluto inviare un messaggio ben preciso attraverso questa induzione, cioè che il Deadman non tornerà mai più sul ring”.

Ric Flair The Undertaker
SHARE