Mick Foley: "Ecco cosa penso del discorso di Undertaker"

Mick Foley è tornato a parlare del discorso di The Undertaker alla cerimonia dell'Hall Of Fame

by Andrea Scozzafava
SHARE
Mick Foley: "Ecco cosa penso del discorso di Undertaker"

Apparso nel podcast "In The Kliq", l'Hall Of Famer WWE Mick Foley ha parlato di Vader e del discorso di The Undertaker alla cerimonia dell'Hall Of Fame. Inoltre, Mick Foley ha parlato anche dell'ex tag team della WWE ora in AEW, gli FTR.

Mick Foley: "Vader meritava molto prima l'Hall Of Fame"

Sul fare da manager agli FTR in uno show indipendente, Mick Foley ha rivelato: “Beh, sai, gli FTR sono grandi fan di Bret Hart. Io stesso ho voluto fargli da manager. Ero tipo, penso di poterlo fare e quindi ho pensato che era qualcosa di piuttosto divertente da fare per tutti i fan di wrestling. Sarà incredibile per me e per i ragazzi salire sul ring e divertirci un po'".

Su Vader nuovo membro della Hall of Fame WWE: “Era straordinario e incredibile. Significava molto per me e sapevo quanto significava anche per lui quando era vivo. Ha un figlio che lo ha idolatrato fino alla morte. Era fiero di suo padre. Ho sempre pensato che fosse l'omissione più eclatante della storia. Vader meritava di gran lunga quel posto anche prima e ora finalmente l'ha ottenuto".

Su The Undertaker che non lo ha menzionato nel suo discorso alla cerimonia dell'Hall of Fame: “Beh, ascolta, ho dimenticato di menzionare anche mia moglie durante il mio discorso, quindi non sono uno che fa la predica a qualcuno su chi dovrebbe e chi no includere nel suo discorso. Non c'ero in quegli anni formativi. Il suo riguardava più l'amicizia e il supporto. Noi abbiamo avuto una grande rivalità, ma non ha menzionato The Rock o Stone Cold Steve Austin".

Sul mancato menzionamento di Mick Foley, anche sua figlia Noelle Foley ha voluto dire la sua in un post sui social: "E’ stato un grande discorso, ma sono rimasta sorpresa che Undertaker non abbia nominato mio padre e i loro storici match. Capisco che non è facile parlare di tutti coloro con cui ha avuto a che fare. È difficile ricordarsi ogni singola persona, ma sarebbe stato bello sentirgli pronunciare il nome di Mick Foley”.

Mick Foley The Undertaker Hall Of Fame
SHARE