Booker T difende Ronda Rousey dopo le sue ultime dichiarazioni



by SIMONE BRUGNOLI

Booker T difende Ronda Rousey dopo le sue ultime dichiarazioni

Ronda Rousey ha fatto il suo esordio in WWE nel 2018, dimostrando fin da subito di essere a suo agio sul ring. La campionessa di Riverside ha debuttato l’8 aprile a WrestleMania 34, sconfiggendo Stephanie McMahon e Triple H in coppia con il mitico Kurt Angle.

Il 19 agosto, a SummerSlam, si è aggiudicata il Raw Women’s Championship mantenendolo per 232 giorni. Dopo quasi tre anni di inattività, è ritornata il 29 gennaio 2022 vincendo il Royal Rumble match femminile.

‘The Baddest Woman On The Planet’ è stata battuta in maniera poco pulita da Charlotte Flair a WrestleMania 38, sfoderando comunque un’ottima prestazione. Ronda cercherà di prendersi la rivincita nel prossimo pay-per-view della WWE, WrestleMania Backlash, che andrà in scena l’8 maggio a Providence.

Di recente, Rousey ha ammesso di chiedere spesso aiuto alle sue avversarie durante i match. Nell’ultima edizione del podcast ‘Hall of Fame’, Booker T ha espresso la sua sincera opinione sull’argomento.

Booker T difende Ronda Rousey

“Dimenticarsi qualche spot durante un match è assolutamente normale, il wrestling funziona così. Si è scatenata un’accesa polemica sui social per via delle dichiarazioni di Ronda Rousey, che ha ammesso di chiedere spesso aiuto alle sue avversarie per ricordare gli spot.

Si affida alla ragazza con cui sta lavorando per superare le difficoltà. Contrariamente a ciò che pensano alcuni, non c’è nulla di cui vergognarsi” – ha sentenziato Booker T. “Anche io dimenticavo spesso gli spot quando ero una superstar WWE.

Sono sempre successe queste cose nel mondo del wrestling, non è colpa di nessuno. Ronda lavora ogni singolo giorno per essere la miglior superstar possibile e merita rispetto” – ha aggiunto il due volte WWE Hall of Famer.

Booker T ha parlato anche di Riddle: “Forse non gli ho dato il giusto merito per quello che ha fatto negli ultimi mesi. Avevo dei dubbi quando la WWE ha presentato gli RK-Bro e non pensavo che Riddle sarebbe migliorato così tanto in breve tempo.

Può anche non piacere il suo stile, ma bisogna fargli i complimenti per aver tenuto duro anche nei momenti più difficili”.

Booker T Ronda Rousey