Adam Cole non dimentica la sua esperienza in WWE



by SIMONE BRUGNOLI

Adam Cole non dimentica la sua esperienza in WWE

Adam Cole ha firmato il suo primo contratto con la WWE nel 2017 e ha lavorato duramente per farsi strada all’interno del roster. Oltre ad essere stato l’NXT Champion più longevo di sempre (avendo detenuto il titolo per ben 396 giorni), è diventato famoso anche per la sua alleanza con Bobby Fish, Kyle O’Reilly e Roderick Strong.

Si è inoltre aggiudicato la terza edizione del torneo ‘Dusty Rhodes Tag Team Classic’ e risulta essere il secondo wrestler ad aver completato la ‘Triple Crown’ di NXT. Prima di approdare in WWE, si era fatto notare nel circuito indipendente nordamericano e in varie federazioni come la Combat Zone Wrestling e la Ring of Honor.

Il 23 agosto 2021, alla scadenza del suo contratto con la WWE, è diventato free agent. Il 5 settembre, Adam ha esordito in AEW durante ‘All Out’, riunendosi ai suoi ex compagni del Bullet Club Kenny Omega e gli Young Bucks.

Durante una lunga intervista ai microfoni di Stephanie Chase, Cole ha ricordato la sua esperienza a NXT e ha confidato di non avere rimpianti.

Adam Cole non ha rimpianti

“Sono stato benissimo a NXT e non cambierei una virgola, nonostante io abbia intrapreso una strada diversa” – ha esordito Cole.

“Lottare a NXT mi ha sicuramente reso un performer migliore, devo essere onesto. Ho fatto esperienza e ho avuto l’opportunità di lavorare con tante leggende che idolatravo. Ho interagito con un’icona come Triple H e ho stretto un ottimo rapporto con lui.

Mi ha aiutato moltissimo e gli auguro il meglio. Lo stesso vale per Shawn Michaels, che considero il più grande di sempre. Abbiamo ancora una relazione meravigliosa e ci teniamo in contatto. Mi ha supportato più di chiunque altro, è stato enormemente disponibile sotto tutti i punti di vista” – ha aggiunto ‘The Panama City Playboy’.

I devastanti effetti della pandemia globale hanno costretto la WWE ad adottare una serie di misure drastiche per evitare il fallimento. Negli ultimi due anni, sono stati licenziati parecchi talenti e addetti ai lavori dietro le quinte.

Adam Cole