Ric Flair: "L'eredità di Triple H resterà per sempre"



by ANDREA SCOZZAFAVA

Ric Flair: "L'eredità di Triple H resterà per sempre"

Durante il podcast "To Be The Man" di questa settimana, l'Hall Of Famer WWE Ric Flair ha parlato di Triple H e del primo Clash of Champions dove ha affrontato Sting.

Ric Flair: "Sting è stato uno dei più incredibili della WWE"

Sulla carriera di un ex membro dell'Evolution come Triple H, Ric Flair ha rivelato: "Dopo essere stato operato per quattro volte in sette settimane, capisco la sua paura e la sua ansia di essere costretto a dormire e non svegliarsi. Ha avuto una delle più grandi carriere nel mondo del wrestling. La sua eredità vivrà per sempre. Merita solo un grande rispetto".

Sui pensieri per il match contro Sting al primo Clash of Champions: “Pensavo fosse tutto nuovo. Aveva quell'aspetto che pochissimi ragazzi hanno mai avuto. Voglio dire, era molto carismatico e davvero bravo atleticamente. Non credo di avere mai incontrato uno simile e anche così gentile. Alcuni ragazzi sono davvero incredibili in questo business, lui, Ricky Steamboat erano due di questi. Voglio dire, ragazzi davvero stupendi. Sting fino ad oggi rimane una delle persone più umili e simpatiche che abbia mai incontrato”.

Sul suo aiuto per far entrare Randy Savage nel mondo del wrestling: “Ho aiutato a far entrare Randy Savage nel mondo del wrestling. Randy è venuto a Charlotte nel 1975 subito dopo che arrivassi io. Era appena arrivato da match di baseball della lega minore dei St. Louis Cardinals. Da sempre siamo andati molto d'accordo. Non l'ho più visto per molto tempo finché non siamo stati ​​a New York, ma era un uomo speciale".

Qualche anno fa comunque, Ric Flair andò incontro ad un problema di salute piuttosto serio, tanto da portarlo ad essere operato e restare in coma per 13 giorni. Una situazione complicata quella del Nature Boy con amici e parenti che ebbero molta paura per la sua salute, compresa anche la WWE, che convinta di assistere alla morte di una dei più grandi atleti di sempre, aveva realizzato uno speciale postumo di ringraziamento da trasmettere in diretta televisiva dopo la sua morte che fortunamente non arrivò.

Ric Flair Triple H Sting