Gli RK-Bro dovevano durare solo un mese per la WWE



by   |  LETTURE 1324

Gli RK-Bro dovevano durare solo un mese per la WWE

Nelle ultime settimane e negli ultimi mesi, la WWE ha voluto dare molta fiducia agli RK-Bro, coppia formata da Randy Orton e Matt Riddle, con i due atleti che sono diventati per la seconda volta campioni di coppia di Monday Night Raw, dopo aver perso i titoli una prima volta contro l'Alpha Academy.

A quanto pare, come riferito più volte da alcuni addetti ai lavori, inizialmente Riddle e Orton erano stati messi insieme quasi per scherzo, con i due che dovevano durare ben poco come tag team, per poi andare a vedere il clamoroso (ma neanche tanto) turn heel di Orton su Riddle, il quale avrebbe dovuto così far iniziare un feud contro il neo chiamato da NXT.
Fino ad oggi, c'erano pochissimi dettagli in merito a questa vicenda, con il noto Dave Meltzer che nel suo ultimo aggiornamento tramite i microfoni del Wrestling Observer, ha voluto rendere note anche le tempistiche di tale split, con gli RK-Bro che sarebbero dovuti durare meno di un mese.

Randy Orton e lo split ancora mai arrivato con Riddle

Nell'ultima aggiornamento esposto ai microfoni dell'Observer, il noto giornalista Dave Meltzer ha infatti affermato:

"Penso che siano semplicemente un gran team. Ovviamente, è stato un qualcosa nella quale sono caduti perché non sarebbero mai...

Le persone lo sanno ormai, che l'idea era di tenerli insieme per tre settimane e poi avere Randy Orton che turnava su Matt Riddle. Questa era l'idea. Non è accaduto, perché, beh, 'Teniamoli un po' ancora insieme'

E alla fine, tutto d'un tratto, è diventato un 'Non possiamo sciogliere questi ragazzi' E fortunatamente, anche i fan ricordano loro che sarebbe un peccato scioglierli. Comunque, sapete, ad un certo punto, accadrà, perché è così che lavora la WWE.

E quando hai un tag team, a meno che non si parli di New Day o cose del genere, ma anche col New Day, c'è sempre qualcuno che spinge per avere lo split. Alcune volte bisogna combattere per far si che un team rimanga insieme. C'è sempre nell'aria quella cosa che vuol far dividere per forza i team".