WWE: si pensa ad un sistema di ranking e agli NFT



by   |  LETTURE 1242

WWE: si pensa ad un sistema di ranking e agli NFT

La WWE è una compagnia in costante espansione ed evoluzione, nonostante i grandissimi traguardi raggiunti negli anni e la sua continua crescita. La federazione di Stamford ha sempre tenuto d'occhio le tendenze del momento e soprattutto le novità a livello sociale (i media) e tecnologico.

Anche se spesso sembra che la WWE non voglia ascoltare i suoi fan per quanto riguarda la direzione del prodotto che vediamo in televisione, la compagnia della famiglia McMahon ha sempre dimostrato grande attenzione riguardo l'engagement del proprio pubblico.

Come spesso accade, la WWE ha deciso di rivolgersi nuovamente ai suoi fan per ponderare il grado di interesse riguardo alcune idee che potrebbero essere realizzate nel corso dei prossimi mesi o dei prossimi anni. A rivelare il contenuto del sondaggio in questione è stato PWInsider, che ha riportato le seguenti domande:

  • Quante volte al mese guardi Raw, SmackDown e NXT?
  • Quanto spesso partecipi ai Live Event o guardi i PLE?
  • Sei interessato agli NFT?
  • Sei interessato ad un ranking system tra i lottatori?
  • Sei interessato al lavoro dietro le quinte degli show WWE?
  • Su quali piattaforme social segui gli account WWE?
Di particolare interesse è la domanda sugli NFT, un'opzione che sicuramente la WWE considererà nel prossimo futuro, così come l'espansione nel metaverso.

Torna un ranking ufficiale in WWE?

Un altro quesito che ha fatto discutere è la possibile introduzione di un ranking system, possibilmente simile a quello visto in AEW. Non sarebbe questa una novità totale per la WWE, che per anni e fino al 2017 ha aggiornato sul proprio sito ufficiale una graduatoria chiamata prima "Power 25" e poi "Power Ranking".

La differenza principale con l'attuale ranking AEW è che a pesare su questa classifica non erano solamente i risultati dei match televisivi ma anche i promo ed altre tipologie di segmenti; inoltre un buon posizionamento non sempre portava la Superstar in questione ad ottenere una title shot.

Negli ultimi anni, per la precisione verso la fine del 2017, un'idea simile era stata rivisitata in quel di SmackDown, con l'allora General Manager Daniel Bryan che aveva introdotto una Top 10 con implicazioni sulla scena titolata dello show blu.

L'idea portò alla creazione di qualche rivalità minore e fu accantonata dopo poche settimane. Vedremo se la WWE deciderà di riproporre un sistema di ranking nei prossimi mesi.