Sami Zayn e l'unpopular opinion: "Ho adorato la ThunderDome Era della WWE"

Nella sua ultima intervista, l'ex campione Intercontinentale della WWE ha voluto parlare della famosa era in cui per il WWE Universe non era ancora possibile accedere agli show dal vivo

by Roberto Trenta
SHARE
Sami Zayn e l'unpopular opinion: "Ho adorato la ThunderDome Era della WWE"

Gli effetti della pandemia mondiale da covid-19 hanno messo in ginocchio anche la WWE, che è stata costretta a rilasciare un gran numero delle sue Superstar nell’ultimo anno e mezzo e più. Hanno dovuto lasciare la compagnia persino nomi illustri del calibro di Braun Strowman, Aleister Black, Rusev, Mickie James, John Morrison e Bray Wyatt.

Le arene vuote e la successiva crisi hanno obbligato la federazione di Vince McMahon ad adottare misure drastiche per evitare il tracollo finanziario, anche solo momentaneo. L’invenzione del famoso ThunderDome si è rivelata essere fondamentale per proseguire gli show in assenza di pubblico dal vivo, in carne e ossa, ma avendo comunque le loro reazioni a caldo, stampate sui maxischermi della compagnia.

Dopo una tregua durata qualche mese, la situazione sanitaria è tornata ad essere molto delicata. L’estrema contagiosità della variante ‘Omicron’ ha messo in allerta quasi tutti i Paesi del mondo, inclusi gli Stati Uniti, con la WWE che fortunatamente non è però mai più tornata (fino ad ora) ad utilizzare il famoso ThunderDome.

Sami Zayn rimpiange un po' il ThunderDome della WWE

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di Out of Character, l'ex IC Champion della WWE, Sami Zayn, ha così voluto parlare del ThunderDome:

"Ho amato la ThunderDome Era.

So che è un'opinione impopolare, lo so, specialmente perché amo i fan. E non sto dicendo che lo faccio sempre, ma veramente, ho un amore molto profondo per tutti voi. Molto profondo, veramente, veramente vuol dire tanto per me e so quanto sia stato fortunato nello spendere del tempo insieme, è un miracolo che siamo tutti qui, veramente non prendo questa cosa alla leggera.

Comunque, non avendo i fan, con il ThunderDome abbiamo aperto le porte ad un nuovo progetto creativo, a nuovi metodi per intrattenere, che personalmente, per la mia personale opinione, non può che aver fatto bene alla compagnia, per trarne vantaggio.

Continiuamo a presentare lo show con i fan presenti, ma quando i fan non c'erano, specialmente prima del ThunderDome, lo facevamo davanti al Performance Center vuoto.
Questo è il motivo per cui mi sono sentito molto strano per un periodo.

Avere un match contro Daniel Bryan, di cui sono un grandissimo fan, davanti ad una platea vuota, senza pubblico, non era quello che tutti si aspettavano. Avrei amato potermi esibire in quel match davanti ai fan in carne e ossa, ma sono comunque orgoglioso di quel match".

Sami Zayn
SHARE