Le Superstar WWE hanno paura di nuovi rilasci? Le ultime



by ROBERTO TRENTA

Le Superstar WWE hanno paura di nuovi rilasci? Le ultime

Negli ultimi mesi e anni, la WWE ha portato avanti una politica del taglio di personale veramente stringente, con numerosi atleti e addetti ai lavori vari che hanno perso il lavoro, perché rientrati in alcuni tagli di budget veramente importanti.

Dall'inizio della pandemia mondiale, infatti, la WWE ha cominciato ad assumere un ruolo veramente particolare nel mondo del business del pro-wrestling, dall'essere il leader mondiale nelle assunzioni, con le classi di NXT che erano sempre stracariche di personale assunto, all'essere invece la compagnia numero uno nei rilasci, con nomi veramente importanti che hanno subito questo trattamento, da Rusev a Zack Ryder, passando per Bray Wyatt, Nia Jax, Braun Srowman o Aleister Black.
La maggior parte di questi atleti, per lo meno quelli un po' più importanti, sono finiti per andare a lottare altrove, sui ring di altre compagnie come la All Elite Wrestling della famiglia Khan o IMPACT Wrestling, due delle compagnie americane più importanti dopo la WWE, mentre altri invece hanno preferito il Messico o il Giappone, per muovere i loro primi passi al di fuori della compania dei McMahon, con compagnie come la AAA o la NJPW.

L'ambiente WWE torna a preoccuparsi dei rilasci dei McMahon?

A quanto pare, nelle ultime ore sarebbe riemerso lo spettro dei rilasci negli ambienti interni della WWE, essendoci avvicinati ad una data ormai tristemente nota, che è quella del 15 Aprile, ovvero il giorno in cui iniziarono nel 2020 i pesanti licenziamenti della WWE dovuti alla prima grandissima ondata di pandemia mondiale, con talenti quali Rusev, Kurt Angle, Gallows & Anderson e moltissimi altri che furono rilasciati dalla compagnia dei McMahon.

Secondo il noto gironalista Sean Ross Sapp, all'interno della WWE, ci sarebbero diversi addetti ai lavori totalmente terrorizzati dal possiibile ritorno dei rilasci proprio in questo periodo dell'anno, con nessun indizio che emerge però in maniera ufficiale dalla dirigenza, nè dai piani alti della federazione di Stamford.

Al momento, infatti, non sembrano essere previsti tagli di budget ulteriori o rilasci nell'immediato, anche se la WWE ci ha abituati negli ultimi 2 anni abbondanti a non annunciare nulla se non a cose già fatte.