Austin Theory: "Ho saputo all'ultimo del mio spot con Steve Austin a Wrestlemania"



by ROBERTO TRENTA

Austin Theory: "Ho saputo all'ultimo del mio spot con Steve Austin a Wrestlemania"

Dopo il primo main event di Wrestlemania 38, dove la WWE era andata a proprorre una nuova sfida tra il canadese della WWE Kevin Owens e Stone Cold, la compagnia ha anche optato per una sfida ormai classica nella seconda serata dell'evento, che i fan del WWE Universe attendevano da anni, ovvero l'ennesimo scontro tra Stone Cold Steve Austin, Hall of Famer storico della WWE ed il Chairman dell'intera compagnia, Vince McMahon.

Dopo aver passato da assoluti protagonisti l'intera Era Attitude dell'allora WWF, i due hanno finito per separare le proprie strade ma mai del tutto, con Steve Austin che per quasi vent'anni ha appeso i propri stivali al chiodo, con un ritiro semi-permanente e con il Chairman che invece ha continuato a lavorare dal suo ufficio di Stamford e dai backstage e le gorilla position di tutto il mondo.
Dopo ben 19 anni, la compagnia di Stamford è riuscita a convincere uno dei suoi Hall of Famer più famosi a tornare sul ring, dopo il suo ultimo match che era andato in scena a Wrestlemania 19, prima di abbandonare la compagnia e ritirarsi dal wrestling lottato.

Ovviamente, per non fare torto a nessuno, anche il Chairman ha deciso di lottare il suo primo match dopo anni, tornando in scena contro Pat McAfee, cronista della federazione, dopo il suo match contro Austin Theory. Ovviamente, come tutti i partecipanti del WWE Universe si attendevano, alla fine Steve Austin è andato a colpire tutti i protagonisti del ring con una sonora Stunner.

Austin Theory ha saputo all'ultimo secondo del suo spot con Austin

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni di My Love Letter to Wrestling, Theory ha voluto parlare di quando gli fu comunicato di questo grande spot con Steve Austin, dicendo:

"Questo è stato il più grande match che abbia mai avuto davanti al più grande pubblico di fronte alla quale io mi sia mai esibito.

Direi che sia stata anche la mia prima Wrestlemania, perché l'esperienza al Performance Center non conta, sappiamo tutti come è stata. Essere introdotto sul ring da Vince McMahon, che ha detto sarei diventato un futuro Universal Champion, è stato grandioso.

Poi vai contro uno come Pat McAfee, che ha un grandissimo seguito e ovviamente anche una connessione pazzesca col pubblico, il che è stupendo, ti fa diventare tutto più facile. Poi salviamo il meglio alla fine, quando Steve Austin ti fa una Stunner che ti manda col c**o sulla luna.

Ci siamo visti per la prima volta nel backstage, prima dello show, con lui che girava su un golf cart e quello è stato il mio primo incontro con lui. Mi sono avvicinato per presentarmi, gli ho dato la mano e lui mi ha guardato negli occhi e mi ha detto 'Ci vediamo più tardi sul ring' ed io tipo 'Cosa?'

Poi dopo poco mi hanno preso da parte, in maniera super privata e mi è stato detto cosa sarebbe successo. Non riuscivo a crederci, tipo 'Aspettate, cosa? Che sta succedendo?' ".

Steve Austin Wrestlemania Vince Mcmahon