Ricochet commenta la sua assenza a WrestleMania 38



by SIMONE BRUGNOLI

Ricochet commenta la sua assenza a WrestleMania 38

Ricochet ha firmato il suo primo contratto con la WWE nel 2018, iniziando a lottare nel roster di NXT. Il 33enne di Paducah ha detenuto una volta l’Intercontinental Championship, una volta lo United States Championship e una volta l’NXT North American Championship, diventando il primo wrestler ad aver conquistato questi tre titoli.

Si è inoltre aggiudicato la quarta edizione del Dusty Rhodes Tag Team Classic insieme ad Aleister Black. Pur avendo vinto diverse cinture importanti nel main roster, ‘The One and Only’ non è stato inserito nella card di WrestleMania 38, andata in scena un paio di settimane fa all’AT&T Stadium di Arlington (in Texas).

Ospite nell’ultima edizione di ‘WWE The Bump’, Ricochet ha espresso la sua sincera opinione in merito al fatto di aver saltato lo ‘Showcase of the Immortals’.

Ricochet ha saltato WrestleMania 38

“Ovviamente mi è dispiaciuto non esserci, ma sono felice di aver trascorso del tempo con la mia famiglia.

Ho ricaricato le batterie fisiche e mentali insieme ai miei cari. Non mi capita spesso con la vita che faccio” – ha spiegato Ricochet. “Il mio obiettivo è rendere il titolo Intercontinentale quanto più popolare possibile.

Spero di difendere la mia cintura con successo a WrestleMania Backlash e a Money in the Bank” – ha aggiunto. Uno degli eventi più scioccanti del 2022 è stato senza dubbio il grave infortunio occorso a Big E.

Nell’ultima edizione di ‘Smack Talk’ su Sportskeeda, l’ex manager della WWE Dutch Mantell ha attribuito a Ridge Holland la colpa dell’incidente: “La verità è che quel ragazzo non è ancora pronto per questi palcoscenici.

Si vede benissimo che non è sufficientemente abile sul ring. Non è così sorprendente che Big E si sia fatto male proprio durante una sequenza con lui. Holland non ha il talento necessario per essere nel posto in cui si trova adesso.

Mi dispiace essere così severo, ma Ridge è ancora troppo acerbo. Non so cosa la dirigenza WWE abbia visto in lui, forse sono concentrati sul futuro. Non è bravo neppure al microfono”.

Wrestlemania