Randy Orton descrive il suo ultimo incontro con Triple H



by SIMONE BRUGNOLI

Randy Orton descrive il suo ultimo incontro con Triple H

Triple H ha annunciato il suo ritiro definitivo dal wrestling pochi giorni prima di WrestleMania 38. Nel settembre dello scorso anno, The Game si è sottoposto ad una delicata operazione al cuore in seguito ad un evento cardiaco.

Il lungo processo di riabilitazione lo ha indotto ad abbandonare il desiderio di tornare a lottare. Il 14 volte campione del mondo si era progressivamente allontanato dal ring negli ultimi anni, complici l’avanzare dell’età e la volontà di focalizzarsi maggiormente sul suo ruolo dirigenziale.

Hunter è stato il principale artefice del ‘miracolo NXT’, avendo reso il marchio ‘Black and Gold’ una validissima alternativa agli show di Raw e SmackDown. A meno di clamorosi e improbabili colpi di scena, il suo ultimo match resterà quello contro Randy Orton a Raw nel 2021.

Ospite nell’ultima edizione del podcast ‘Out of Character’, la Vipera ha raccontato di aver incontrato HHH durante la cerimonia della Hall of Fame.

Randy Orton parla del suo rapporto con HHH

“Ho visto Triple H durante la cerimonia della Hall of Fame e non ho potuto fare a meno di abbracciarlo.

Mi è venuto da piangere quando ha annunciato il suo ritiro dal wrestling” – ha raccontato Orton. “Ci siamo scambiati solo poche parole, ma lui sa benissimo quanto lo stimi. La nostra amicizia va ben oltre questo business” – ha aggiunto Randy.

Il ‘Legend Killer’ ha fatto il suo debutto nel roster principale nel lontano 2002, faticando molto più del previsto ad emergere in quel di Raw. All’inizio del 2003, Orton è diventato un membro di ‘Evolution’, la fazione composta da Triple H, Ric Flair e Batista.

Nella stessa intervista, l’ex campione dei pesi massimi ha confidato di sentire la mancanza di Bryan Danielson: “Mi manca tantissimo Daniel Bryan, vorrei che fosse ancora qui in WWE. Stanno emergendo parecchi talenti come Damian Priest, Austin Theory, gli Street Profits e Riddle, tutti ragazzi che hanno un grandissimo potenziale.

Voglio assicurarmi che questa nuova ondata di talenti sappia lavorare nel modo corretto. La priorità di un wrestler è prendersi cura della salute dell’avversario con cui condivide il ring."

Randy Orton Triple H Wrestlemania