WWE: Licenziato Nash Carter dopo le accuse pesanti della moglie

Sembra che uno dei membri degli MSK sia stato allontanato dal luogo di lavoro dopo le accuse di violenza domestica

by Rachele Gagliardi
SHARE
WWE: Licenziato Nash Carter dopo le accuse pesanti della moglie

Nash Carter, componente degli MSK e marito della wrestler Kimber Lee, è stato accusato nei giorni scorsi di violenza domestica proprio da quest’ultima, che aveva inizialmente scritto dei tweet di denuncia, per poi cancellarli e congratularsi addirittura con il marito per la vittoria dei titoli di coppia a Stand & Deliver lo scorso weekend dichiarando di essersi chiarita con lui in privato.

Purtroppo però Kimber è tornata all’attacco di recente, sempre su Twitter, postando dei selfie di lei con il volto tumefatto, taggando il profilo della WWE e scrivendo che a ridurla così era stato Nash a seguito di una sbronza.

La moglie dell’altra metà degli MSK, Wes Lee, ha continuato a scrivere su Twitter una serie di parole in difesa del tag team partner del marito, dicendo che lui è innocente e che Kimber si stava inventando tutto.

Fonti dicono che…

Secondo quanto riportato dal noto sito Fightful, ma non ancora confermato ufficialmente dalla WWE al momento della stesura di questo articolo, Nash Carter sarebbe stato licenziato.

“Sean Ross Sapp di Fightful riporta che Nash Carter è stato rilasciato dalla WWE. Carter è uno degli MSK al fianco di Wes Lee. Il duo ha vinto l’NXT Tag Team Championships a NXT Stand & Deliver, sconfiggendo l’Imperium (Fabian Aichner e Marcel Barthel) e The Creed Brothers (Brutus Creed e Julius Creed) in un triple threat tag team match.”

Kimber Lee inoltre aveva anche postato una foto dell’ex marito, perché sembra che lui le abbia presentato le carte per il divorzio, dove imita una figura storica, un generale tedesco, che ha fatto del male a diverse persone in un periodo storico da dimenticare.

Ovviamente questa faccenda andrà poi discussa in tribunale dove siamo certi che si cercherà di fare chiarezza e giustizia sulle posizioni dei due coinvolti in tutto questo, augurandoci che la verità venga a galla e attendiamo anche l’ufficialità della notizia del licenziamento da parte della compagnia di Stamford.

SHARE