Ronda Rousey smentisce dei rumors sul suo match di Wrestlemania 38



by   |  LETTURE 1584

Ronda Rousey smentisce dei rumors sul suo match di Wrestlemania 38

Vi abbiamo riportato che secondo il giornalista Bryan Alvarez del Wrestling Observer, Ronda era furiosa backstage dopo aver scoperto la sera prima a SmackDown, che il suo scontro con The Queen non sarebbe stato in chiusura nella Night 1 di Wrestlemania 38 il giorno dopo.

"Ha scoperto che non era più in programma per andare avanti come ultima al venerdì, e, in uno sviluppo scioccante, è andata via dalla registrazione di venerdì prima dello svolgimento della cerimonia della Hall of Fame. Chiaramente, "le teste più fredde” [l’influenza di persone più calme ndr.] effettivamente "hanno prevalso." Lei ha fatto quello che doveva fare per Charlotte Flair attraverso tutto quel casino con l’arbitro in un match Ric Flair ha descritto come "il più grande" match femminile di sempre.”

Ovviamente come sempre sono rumors che spesso escono attraverso i siti di wrestling news o che escono direttamente dalla bocca dei giornalisti, per creare anche un po’ di rumore intorno ad una determinata cosa, e sembra proprio questo il caso.

Ronda Rousey si difende

Su Twitter domenica, la Baddest Woman on the Planet ha voluto smentire tutto scrivendo: "Non so da dove provengano questi report, ma è stato un onore assoluto esibirsi prima di Steve Austin a Wrestlemania in Texas. Non ero alla cerimonia di induzione nella WWE Hall of Fame perché ho una bambina di sei mesi che ho dovuto mettere a dormire presto. La gente sta letteralmente creando drammi dal nulla.” Il tweet è stato anche condiviso dalla sua rivale e collega Charlotte Flair, come a confermare quanto detto da Ronda e smentire definitivamente tutto.

Stone Cold Steve Austin ha sconfitto Kevin Owens in un No Holds Barred match improvvisato nel main event dello show di WrestleMania di sabato sera. Il match di Ronda Rousey è stato il penultimo nella card. Rousey ha sfidato Charlotte Flair per lo SmackDown Women’s Championship in un match vinto dalla regina del ring, dando a Rousey la sua prima sconfitta in singolo in WWE.