Charlotte Flair si sfoga dopo il match con Ronda Rousey a WrestleMania



by   |  LETTURE 2483

Charlotte Flair si sfoga dopo il match con Ronda Rousey a WrestleMania

L’accesissima rivalità tra Charlotte Flair e Ronda Rousey ha raggiunto il suo culmine sabato notte a WrestleMania 38. Le due atlete si sono affrontate in un match senza esclusione di colpi che metteva in palio il titolo femminile di SmackDown.

Il finale concitato ha avvantaggiato la figlia di Ric, che aveva ceduto all’Armbar della sua avversaria. Dato che l’arbitro era privo di sensi, non ha potuto constatare la vittoria di ‘Rowdy’. Non appena Ronda ha rianimato l’arbitro, Charlotte l’ha colpita con un violentissimo ‘Big Boot’ e si è aggiudicata la vittoria.

La corrispondente della WWE Megan Morant ha intercettato Flair subito dopo l’incontro. ‘The Queen’ ha chiarito che era disposta a vincere con ogni mezzo necessario.

Charlotte Flair si sfoga dopo aver battuto Ronda Rousey

“Ero disposta a tutto pur di aggiudicarmi la vittoria” – ha esordito Charlotte.

“Questo è il mio show. Sono la regina della divisione femminile e nessuno potrà mai togliermi questo status. Sono Miss WrestleMania. Ronda Rousey pensava che sarebbe uscita dall’AT&T Stadium con il titolo, ma si sbagliava di grosso.

Si sapeva che avrei fatto tutto il possibile per vincere. Non mi interessa il modo in cui ci sono riuscita. Ho vinto e sono ancora la campionessa di SmackDown” – ha aggiunto. Flair è stata criticata duramente nel corso degli anni: “Sono al top di quest’azienda dal 2015, indipendentemente se avessi il titolo o meno.

La gente non si rende conto di quanta pressione io debba gestire e di quanto abbia lavorato duramente per raggiungere il vertice. Non ho mai avuto infortuni gravi, il che mi ha aiutato a rimanere in cima. Non è stata fortuna, ve lo posso garantire.

Invece di elogiare la mia costanza, tante persone si sono lamentate perché ero sempre nel giro titolato. Questa critica non viene mai rivolta agli uomini. In questo business vuoi diventare il campione, è il sogno di ogni superstar.

Se non hai quell’obiettivo, è meglio che cambi mestiere. Quando hai la cintura, significa che sei il performer che lavora più sodo di tutti. Non capirò mai certe critiche”.