The Undertaker rivela il segreto della sua straordinaria longevità

The Undertaker è stato ufficialmente inserito nella WWE Hall of Fame

by Simone Brugnoli
SHARE
The Undertaker rivela il segreto della sua straordinaria longevità

The Undertaker è stato ufficialmente inserito nella WWE Hall of Fame il 1° aprile 2022. Altre ex superstar di prim’ordine come Vader, The Steiner Brothers e Sharmell hanno ricevuto questo prestigiosissimo riconoscimento ieri, ma tutti gli occhi erano puntati sul Becchino.

Grazie alla sua iconica gimmick e alla sua incredibile longevità, il Deadman è diventato un personaggio leggendario, capace di trascendere il wrestling. La carriera del ‘Phenom’ in WWE è iniziata nel lontano 1990 e si è conclusa dopo 30 anni esatti, alle Survivor Series 2020.

A meno di clamorosi e improbabili colpi di scena, il suo ultimo incontro resterà quello contro AJ Styles a WrestleMania 36. All’interno della docu-serie ‘The Last Ride’, Taker ha ammesso di non riuscire più a sostenere i ritmi richiesti dal wrestling professionistico e di non voler rovinare la sua immagine.

Nel corso di una lunga intervista a Joe Tessitore per ESPN, l’ex WWE Champion ha illustrato come sia riuscito a rimanere sulla cresta dell’onda per tre decenni.

The Undertaker si racconta

“Uno dei principali segreti è stata la dedizione assoluta verso il mio personaggio.

La gente mi ha sempre identificato come The Undertaker, anche nella vita di tutti i giorni. Quando le persone mi incontravano in aeroporto, si comportavano come se avessero di fronte Undertaker. Il mio comportamento è sempre stato in linea con la mia gimmick.

Per certi versi è stato un sacrificio, ma devo ammettere che ne è valsa la pena” – ha raccontato Taker. Il Becchino ha sempre avuto un effetto particolare sui fan: “Tempo fa non avevamo guardie del corpo o addetti alla sicurezza.

Quando uscivamo dall’arena, dovevamo raggiungere la nostra macchina da soli. Quasi tutte le superstar venivano assalite dai tifosi, mentre io e Paul Bearer passavamo indisturbati. La gente si allontanava da me perché aveva paura”.

Il Deadman si sta godendo il meritato riposo: “Mi manca stare sul ring, ma sono consapevole di non potermi più esibire ai livelli di un tempo. Sono stato in TV per oltre 30 anni, ora è giunto il momento di fare altro”.

The Undertaker Hall Of Fame
SHARE