John Cena: "Ecco cosa mi aspetto da Brock Lesnar vs. Roman Reigns"



by   |  LETTURE 1922

John Cena: "Ecco cosa mi aspetto da Brock Lesnar vs. Roman Reigns"

La WWE si appresta ad ospitare la 38ma edizione di WrestleMania, che si svolgerà in due serate all’AT&T Stadium di Arlington (in Texas). Ci sono tutti i presupposti per assistere ad un evento memorabile, come confermato da numerosi esperti e addetti ai lavori.

Il match di cartello è senza dubbio quello che metterà di fronte Brock Lesnar e Roman Reigns, detentori rispettivamente del WWE Championship e del titolo Universale. I due si erano già affrontati l’anno scorso a Crown Jewel, in Arabia Saudita, con il ‘Tribal Chief’ uscito vittorioso grazie anche al fondamentale ausilio di Jey e Jimmy Uso.

La rivincita avrebbe dovuto avere luogo a ‘Day 1’, il primo pay-per-view del 2022, ma la positività al Coronavirus di Roman ha stravolto le carte in tavola. Nel corso di una lunga intervista a Forbes, il 16 volte campione del mondo John Cena ha parlato dell’imminente resa dei conti fra Reigns e Lesnar.

WrestleMania 38 è dietro l'angolo

“Brock Lesnar ha effettuato un ulteriore salto di qualità da quando è tornato in WWE lo scorso anno. Il suo personaggio è più intrigante, oltre ad avere una maggiore profondità rispetto al passato.

Non è un caso che abbia lasciato a bocca aperta quasi tutti gli addetti ai lavori” – ha spiegato Cena. “Anche Roman Reigns è cresciuto moltissimo negli ultimi due anni. Ora è il simbolo della federazione.

Sono i due migliori wrestler in circolazione, entrambi all’apice della loro carriera. La storia che li accompagna è forte, quindi ci sono tutti i presupposti per assistere ad un incontro magnifico” – ha aggiunto.

John ha commentato i numerosi rilasci effettuati dalla WWE nel recente periodo: “La compagnia sta facendo tutto il possibile per assumere nuovi talenti e farli crescere al Performance Center, ve lo garantisco. In un periodo come questo, l’azienda preferisce liberarsi di alcuni atleti per dargli la chance di mettersi in mostra altrove.

Capisco che tutti questi licenziamenti abbiano spiazzato la gente, ma in fin dei conti si tratta pur sempre di un business. Nessuno ha il posto assicurato, tranne Vince McMahon”.