Bianca Belair: “Dopo Becky Lynch tocca a Charlotte Flair”



by   |  LETTURE 930

Bianca Belair: “Dopo Becky Lynch tocca a Charlotte Flair”

L’EST della WWE è ormai inarrestabile e vuole sempre di più per la sua carriera, arrivando praticamente ad affrontare un’altra delle Four Horsewomen a Wrestlemania, dopo aver già battuto Sasha Banks a Wrestlemania 37 e dopo la sua sfida a Wrestlemania 38 contro Becky Lynch che arriverà presto.

Ovviamente Bianca Belair è sicura di riuscire a battere l’irlandese portandole via la cintura e ha già in mente la sua sfidante per Wrestlemania 39, la famosa edizione dello Showcase of the Immortals che si terrà a Hollywood, molto attesa da tutto il WWE Universe.

"Dopo questa Wrestlemania, dopo aver sconfitto Becky Lynch e essere diventata Raw Women’s Champion, sarebbero tre delle quattro Horsewomen che ho schienato e sconfitto. Ho schienato Bayley, ho schienato Sasha, quest'anno schienerò Becky Lynch. Voglio schienarle tutte e quattro le Horsewomen alla fine, così mi piacerebbe per Hollywood andare a caccia di Charlotte e farla diventare l’ultima delle quattro Horsewomen ad essere schienata," Belair ha detto a Nikki & Brie Bella sul Bellas Podcast.

L’eredità della Four Horsewomen

Poi l’ex campionessa di SmackDown ha proseguito parlando dell'eredità delle generazioni del passato e di quello che possono offrire quelle del presente e futuro: “Le Four Horsewomen hanno fatto cose incredibili e continuano a fare il lavoro che le Bellas hanno fatto, continuano a rompere le barriere e a spianare la strada. Ora, mi sento come se fossi sulla scena, e voi ragazze non dovete andare da nessuna parte, ma spostatevi e fate un po' di spazio. Sto arrivando, Rhea [Ripley] sta arrivando. Siamo in prima linea nella prossima generazione di lottatrici femminili. Sto cercando di spingere un po’."

Se il sogno di Bianca di sfidare Charlotte Flair non dovesse realizzarsi, Bianca ha in mente un’alternativa che porta il nome di una leggenda: “Il mio dream match, senza dubbio, è Beth Phoenix. È la prima persona che ho visto e nella quale mi sono ritrovata. Mi ha ispirata così tanto quando sono arrivata per la prima volta in WWE.”