Dutch Mantell: "Ho intuito cosa farà Stone Cold Steve Austin a WrestleMania"



by SIMONE BRUGNOLI

Dutch Mantell: "Ho intuito cosa farà Stone Cold Steve Austin a WrestleMania"

Stone Cold Steve Austin ha accettato l’invito di Kevin Owens a partecipare ad un’edizione speciale del ‘KO Show’ a WrestleMania 38, che si svolgerà in due serate all’AT&T Stadium di Arlington.

Attraverso un video pubblicato online, Austin ha inviato un messaggio forte a Owens, accusandolo di aver insultato lo Stato del Texas e promettendo di fargliela pagare. L’ultimo match disputato da Stone Cold in WWE risale addirittura a WrestleMania 19 nel 2003, quando ha affrontato The Rock in quel di Seattle.

Il 57enne di Austin ha toccato la massima popolarità alla fine degli anni novanta, impersonando la gimmick di un irriverente antieroe bevitore di birra che era solito sfidare il boss della federazione Vince McMahon.

Stone Cold ha conquistato ben 19 titoli durante la sua carriera, oltre ad essersi aggiudicato il torneo ‘King of the Ring’ e il Royal Rumble match. Il 30 marzo 2003, è stato costretto a ritirarsi dal wrestling a causa dei gravi infortuni al collo e alle ginocchia.

Ai microfoni di ‘Wrestling Shoot Interviews’, Dutch Mantell ha parlato del ritorno di Stone Cold Steve Austin in WWE.

Stone Cold Steve Austin può far saltare il banco

“Stone Cold Steve Austin tornerà a WrestleMania 38, anche se soltanto per un’intervista.

Non dovrebbe disputare un match” – ha esordito Mantell. “Credo che l’obiettivo di Vince McMahon sia ottenere quei 3-4 minuti che faranno la storia di Mania 38. Ci sarà tantissima gente nell’arena e il ritorno di Steve Austin sarà accolto da un boato assurdo.

Penso che assisteremo ad un evento speciale, forse il migliore degli ultimi 20 anni” – ha aggiunto. Dutch ha commentato anche il ritorno di Cody Rhodes: “Riceverà una grandissima attenzione nelle prime 2-3 settimane, ma poi cosa succederà? A partire dalla quarta settimana, il suo personaggio rischia di iniziare a soffrire.

Tutto il brusio intorno a lui sarà sparito e le superstar già affermate prenderanno il sopravvento. Questo è il mio timore. Cody è un ottimo wrestler, ma non ci avvicina nemmeno un po’ al livello di suo padre Dusty. Rappresenta un buon innesto per la WWE, ma non credo che sposti più di tanto l’ago della bilancia”.

Dutch Mantell Stone Cold Steve Austin Wrestlemania