Dutch Mantell: "The Undertaker non era capace a registrare i promo"

The Undertaker ha contribuito ad accrescere la popolarità del wrestling in giro per il mondo

by Simone Brugnoli
SHARE
Dutch Mantell: "The Undertaker non era capace a registrare i promo"

Riconosciuto come uno dei migliori performer di tutti i tempi, The Undertaker ha contribuito ad accrescere la popolarità del wrestling in giro per il mondo. Oltre ad essere stato un sette volte campione del mondo, il Becchino si è aggiudicato l’edizione 2007 del Royal Rumble match, diventando il primo wrestler di sempre a vincere la rissa reale entrando come ultimo partecipante.

La sua carriera è terminata ufficialmente alle Survivor Series 2020, laddove 30 anni prima era iniziata la sua leggendaria carriera. A meno di improbabili colpi di scena, l’ultimo match disputato dal ‘Phenom’ resterà quello contro AJ Styles a WrestleMania 36.

Logorato fisicamente e sempre più incline agli infortuni, il ‘Deadman’ ha capito che era giunto il momento di ritirarsi per non rovinare la sua immagine. Nel corso di una recente intervista a Sportskeeda, l’ex manager della WWE Dutch Mantell ha ricordato com’è iniziata la carriera di Taker.

Gli inizi di The Undertaker

“In qualche modo, sono stato io ad introdurre The Undertaker in questo business. Ho messo gli occhi su di lui quando ero a Memphis, si vedeva già allora che non era un atleta qualsiasi.

Non sono stato io personalmente ad ingaggiarlo, ma mi sono accorto immediatamente del suo talento” – ha raccontato Mantell. “Se pensavo che sarebbe diventato un mito assoluto del wrestling? Francamente no, devo essere onesto.

Credo che nessuno potesse immaginarlo all’epoca. Aveva la capacità di muoversi rapidamente nonostante le sue dimensioni, il che lo rendeva speciale, ma non era altrettanto bravo a registrare i promo. Vince McMahon se n’era reso conto, infatti non lo lasciava mai parlare.

Questa sua caratteristica si è tramutata con il tempo in un punto di forza, che ha alimentato l’aura del suo personaggio. Quel record incredibile a WrestleMania ha poi contribuito a renderlo ancora più iconico” – ha aggiunto.

La WWE si prepara ad ospitare la 38ma edizione dello ‘Showcase of the Immortals’, che si svolgerà in due serate all’AT&T Stadium di Arlington. Ci sono tutti i presupposti per assistere ad un evento memorabile.

Dutch Mantell The Undertaker
SHARE