Ufficiale WWE: dopo ore di speranza, Scott Hall è morto

Dopo aver atteso per un miracolo qualche ora, con i macchinari per il supporto vitale spenti, il WWE Hall of Famer è deceduto all'età di 63 anni

by Roberto Trenta
SHARE
Ufficiale WWE: dopo ore di speranza, Scott Hall è morto

Nelle ultime ore vi avevamo riportato la brutta situazione medica in cui era finito il due volte WWE Hall of Fame Scott Hall, con l'ex wrestler della WWF e della WCW che purtroppo aveva avuto diversi arresti cardiaci che lo avevano portato ad un ricovero d'urgenza, con tanto di macchinari salvavita alla quale essere attaccato per il supporto vitale.

Dopo aver atteso per un miracolo inutilmente, la famiglia di Scott Hall ha preferito staccare le macchine a cui il noto ex wrestler era attaccato, attendendo purtroppo solo la morte che ormai era inevitabile per l'ateta, che è arrivata nella notte.

All'età di 63 anni, scompare così uno dei protagonisti più grandi del wrestling degli anni '90 e 2000, che era riuscito a fare il passaggio clamoroso in WCW insieme ad Hulk Hogan e Kevin Nash, scrivendo una pagina importantissima del wrestling americano di quegli anni.
Purtroppo, dopo un'operazione chirurgica per sistemare l'anca, Scott Hall ha subito ben tre arresti cardiaci dovuti ad un coagulo di sangue, cosa che purtroppo succede molto più spesso di quello che si pensi, con l'atleta che non ha potuto fare niente per evitare il peggio.

La notizia ufficiale della dipartita dell'atleta è arrivata anche in apertura a Monday Night Raw, con la WWE che ha voluto dare la notizia con la sua solita grafica che apre gli show, con data di nascita e morte degli ormai ex atleti appena defunti.


Una vita di alti e bassi per il Razor Ramon della WWE

La carriera di Scott Hall era iniziata a metà degli anni '80, quando Scott ha iniziato a lavorare nel circuito indipendente americano dove erano già consolidate diverse compagnie oltre la WWF, come la NWA o la AWA, che hanno visto numerosi atleti della WWE diventare grandi lì, come Dusty Rhodes, Ric Flair e diversi mostri sacri del mondo del pro-wrestling.
Ovviamente, la consacrazione arriva solo sui ring della WWF dei McMahon, dove Scott Hall prende il nome di Razor Ramon e dove milita per importanti titoli come quello Intercontinentale.

La svolta però, non arriverà prima del suo passaggio in WCW, dove Scott Hall, con gli amici di una vita Hulk Hogan e Kevin Nash, andrà a formare l'NWO, la stable divenuta famosissima nella compagnia dei Turner e che cambierà per sempre il volto del wrestling americano, tanto da entrare nella Hall of Fame della WWE solo qualche anno più tardi.
Dopo una carriera di eccessi, legata al consumo e all'abuso di alcool e droghe, Scott sembrava esserne uscito nel migliore dei modi, salvo però andare incontro ad una morte molto giovane, per colpa di un problema fisico, che nessuno si aspettava.

Da parte di tutta la redazione di WorldWrestling, vanno le più sentite e sincere condoglianze alla famiglia e ai cari di Scott Hall, per questa grande perdita.

Hall Of Fame
SHARE