Rey Mysterio svela gli ultimi obiettivi della sua carriera



by SIMONE BRUGNOLI

Rey Mysterio svela gli ultimi obiettivi della sua carriera

Rey Mysterio è stato il 14° wrestler nella storia della WWE ad aver realizzato il Grand Slam e il 21° ad aver completato la ‘Triple Crown’. Prima di approdare nella federazione di Stamford, il 47enne di origini messicane ha lottato nella Extreme Championship Wrestling e nella World Championship Wrestling.

Il 29 gennaio scorso, alla Royal Rumble, l’ex campione dei pesi massimi ha partecipato alla rissa reale entrando col numero 23 ma è stato eliminato da Otis. Nel successivo episodio di Monday Night Raw, Mysterio è stato sconfitto da AJ Styles, non riuscendo così ad entrare nell’Elimination Chamber match in Arabia Saudita.

Nel corso di una lunga intervista a ‘Complex’, Rey ha svelato quali sono i suoi obiettivi prima di appendere gli stivali al chiodo.

Gli obiettivi di Rey Mysterio

“Sono super soddisfatto della carriera che ho avuto, non posso davvero lamentarmi” – ha esordito Mysterio.

“Ho collezionato tanti successi, mi sono tolto innumerevoli soddisfazioni, ho girato il mondo e ho conosciuto tante persone splendide. Non avrei mai pensato di esportare la mia cultura in Europa, a Istanbul, in Arabia Saudita e in Iraq.

Sto cercando di fare del mio meglio in quest’ultima parte della mia carriera. Voglio soltanto godermi la crescita di mio figlio Dominik” – ha aggiunto. Dominik ha fatto il suo esordio in WWE nel 2020 e fra circa tre settimane debutterà a WrestleMania.

Nella 38ma edizione dello ‘Showcase of the Immortals’, gli ex campioni tag team di SmackDown affronteranno The Miz e Logan Paul in uno dei match più importanti della card. In una recente intervista a Sportskeeda, Eric Bischoff ha elogiato Rey: “Penso che sia uno scherzo della natura.

Credo che un atleta del genere sia un dono di Dio. Mysterio è un wrestler straordinario, che ha raggiunto una popolarità incredibile in ogni angolo del mondo. Ha iniziato a lottare in giovanissima età ed è ancora sulla cresta dell’onda, nonostante le sue dimensioni e uno stile di lotta molto dispendioso.

Le sue sequenze richiedono anni e anni di allenamento, senza dimenticare che ogni singolo errore può costargli carissimo”.

Rey Mysterio