La spada di Drew McIntyre sarà decisiva a WrestleMania 38?



by   |  LETTURE 1507

La spada di Drew McIntyre sarà decisiva a WrestleMania 38?

Drew McIntyre ha firmato il suo primo contratto con la WWE nel lontano 2007, dopo aver trascorso parecchi anni in Inghilterra nella British Championship Wrestling. Il suo debutto ufficiale nel main roster WWE ha avuto luogo nel 2009, ma le strade si sono divise già nel 2014.

In seguito ad una breve permanenza nella Total Nonstop Action Wrestling, il 36enne di Ayr è ritornato nella federazione di Stamford nel 2017. Durante la sua carriera in WWE, McIntyre ha detenuto due volte il WWE Championship, una volta il titolo di NXT, una volta l’Intercontinental Championship e due volte il Raw Tag Team Championship, diventando il 31° wrestler nella storia ad aver completato la Triple Crown.

Si è inoltre aggiudicato l’edizione 2020 del Royal Rumble match, eliminando il grande Roman Reigns per ultimo. Nell’ultimo episodio di SmackDown, Drew ha annientato l’ex campione WWE Jinder Mahal in un match a senso unico.

Dopo l’incontro, Kayla Braxton ha intervistato McIntyre, che ha espresso il desiderio di porre fine alla striscia di imbattibilità di Happy Corbin a WrestleMania 38. Più tardi, il wrestler scozzese ha infilato la sua spada nel bersaglio dove Corbin, Madcap Moss e i loro amici stavano giocando a freccette.

Drew McIntyre è pronto per WrestleMania

Nell’ultima edizione di ‘Smack Talk’ su Sportskeeda, l’ex manager della WWE Dutch Mantell ha parlato a lungo di Drew McIntyre. “La WWE ha scelto un ottimo modo per concludere il segmento.

Stavano lanciando freccette e all’improvviso si sono trovati la spada di Drew McIntyre nel muro. C’è bisogno di un pizzico di creatività a poche settimane da WrestleMania. Ritengo che sia stata una buona soluzione.

Non credo che Drew utilizzerà mai la spada durante un match, ma bisogna ammettere che è davvero impressionante” – ha analizzato. Ai microfoni di ‘Fansided’, McIntyre ha rivelato qualche indizio sul suo futuro: “Non penso di andare da nessuna parte.

Resterò qui finché sarò in grado di lottare ad alti livelli. Sono nel pieno della mia carriera, avendo debuttato quando ero molto giovane. Credo di avere almeno dieci anni davanti a me”.