L'addio alla WWE di Cesaro è stato per colpa della WWE? Le ultime sulla vicenda



by ROBERTO TRENTA

L'addio alla WWE di Cesaro è stato per colpa della WWE? Le ultime sulla vicenda

Nelle ultime ore non si fa altro che parlare dell'ex wrestler WWE Cesaro e del fatto che l'atleta abbia lasciato la compagnia in silenzio, dopo che il suo contratto è terminato, qualche giorno fa, non firmandone uno nuovo offertogli dalla dirigenza.

Dopo alcune settimane di contrattazioni, infatti, Cesaro ha preferito non rinnovare il suo accordo con i McMahon, diventando a tutti gli effetti un free agent, con il suo futuro che adesso è libero di approdare ovunque vorrà, senza neanche attendere la clausola di non competizione della WWE, con la quale la compagnia impedisce per 90 giorni di far lottare tutti i suoi dipendenti dopo il rilascio.

A quanto pare, Cesaro era veramente insoddisfatto del suo ruolo sui ring e nelle storyline della compagnia dei McMahon, tanto da aver rifiutato il contratto offertogli direttamente dalla dirigenza, come ultimo smacco morale nei confronti dei McMahon, con il Chairman Vince che nei suoi confronti non ha mai nutrito chissà quanta fiducia.
Come fatto capire da alcune fonti nelle ore subito successive all'addio, sembrava che a voler abbandonare la WWE fosse stato Cesaro per sua volontà e non perché la WWE lo abbia lasciato scappare o lo abbia cacciato, ma nelle ultime ore la faccenda sembra essere cambiata un po'

La WWE ha offerto un contratto irrisorio a Cesaro?

Secondo quanto affermato nelle ultimissime ore dal noto Dave Meltzer, ai microfoni del Wrestling Observer, la WWE avrebbe offerto un contratto a Cesaro veramente insoddisfacente, a differenza dei vari Sami Zayn, AJ Styles o Kevin Owens, che hanno recentemente rinnovato con la compagnia.
Nonostante i vari wrestler non siano nella stessa fascia della card, a Cesaro non sarebbe comunque andata a genio l'offerta della WWE, con Meltzer che ha infatti affermato:

"Questa è stata più una decisione della WWE che di Cesaro, nel senso che non hanno tentato in tutti i modi di evitare che se ne andasse, come con altri, ma hanno fatto un'offerta che a lui non è piaciuta.

Adesso è immediatamente libero di andare dove vorrà. Non gli hanno offerto un grosso ingaggio come fatto con Owens e Zayn o Styles per rimanere" .