Tegan Nox: “Ogni giorno in WWE mi sentivo al patibolo”



by RACHELE GAGLIARDI

Tegan Nox: “Ogni giorno in WWE mi sentivo al patibolo”

Tegan Nox è stata licenziata il 18 novembre senza mai fare il suo debutto a Raw, dov’era stata draftata poco tempo prima ad ottobre venendo separata dalla sua compagna di coppia Shotzi che invece è rimasta a SmackDown.

Parlando con Chris Denker su Into The Danger Zone, Nox ha rivelato che non ha mai tecnicamente fatto una registrazione per Raw dato che è risultata positiva al COVID e poi le è stato detto che la sua presenza nello show non era necessaria.

“Non sono nemmeno arrivata ad una registrazione di Raw. Ho cambiato brand, tecnicamente sono andata a una registrazione di Raw in Texas, ho preso il COVID, mi è stato detto che ero positiva, e ho dovuto guidare per sedici ore da sola, dritta a casa, e dopo non sono mai andata a una registrazione di Raw, mai più. Dovevo solo stare seduta a casa. Non appena sono stata liberata dal COVID, sono stata rilasciato poco dopo. ‘Oh sei libera dal COVID, le analisi del sangue sono a posto.’ ‘Grande, posso finalmente vedere se questo va davvero da qualche parte,' e poi non è stato accolto. Prossima chiamata, non ero necessaria. La prossima volta, non ero necessaria. Tre o quattro settimane fuori, 'non c'è più bisogno di te, tagli al budget.' 'Ok, nessun problema’.”

Il rilascio è stato un sollievo

Esattamente come ha fatto sapere Nia Jax riguardo al suo rilascio, anche per Tegan Nox in realtà è stato un sollievo e ha spiegato come si è sentita: “Sono un sacco di cose diverse. Tutti camminano sui gusci d'uovo. Con tutti i rilasci che accadono, ti senti come se potessi essere la prossima. Ho appena avuto questa sensazione in cui non ero...non ero la benvenuta. Non vado bene per la fascia demografica che stanno cercando. Sono una ragazza biondo-bruna di un metro e ottanta, coperta di tatuaggi. Guardando il prodotto ora, è molto era delle Divas, come se stessero tornando li, almeno sento questo. 

Mi è sempre sembrato di essere sul patibolo, anche se potevo lottare. Non avevo una personalità o un carattere sufficiente per mantenere il mio lavoro, il che è strano. Se mi danno un personaggio, lo prendo e lo seguo. Sono sempre stata tenuta come 'la ragazza della porta accanto' e non sono la ragazza della porta accanto. Lasciami essere me. Sono stata me stesso per sei anni prima di essere assunta, lasciami fare una cosa del genere. Ho sempre avuto la sensazione che non sono quello che stanno cercando. Appena mi hanno divisa da Shotzi, ho pensato: ‘Sì, sono nel prossimo blocco [di licenziamenti].’ Abbiamo scoperto di esserci divise nei brand mentre eravamo in macchina tornando in hotel."