Ric Flair: "La WWE è l'azienda più insensibile del mondo"



by SIMONE BRUGNOLI

Ric Flair: "La WWE è l'azienda più insensibile del mondo"

Ric Flair è ufficialmente riconosciuto come sedici volte campione del mondo: ha infatti detenuto otto volte l’NWA World Heavyweight Championship, sei volte il WCW World Heavyweight Championship e due volte il WWF Championship, anche se il numero effettivo dei suoi regni varia a seconda delle fonti.

Il 72enne di Memphis è stato inserito nella WWE Hall of Fame sia individualmente che come membro dei Four Horsemen. È stato il primo a vincere il WCW World Heavyweight Championship, avendo ottenuto la cintura dopo la secessione della WCW dalla NWA nel 1991.

Il 2 agosto dello scorso anno, ha chiesto la risoluzione del contratto che lo legava alla WWE. Come se non bastasse, l’Hall of Famer ha recentemente annunciato che lui e sua moglie Wendy Barlow si sono separati. La coppia era convolata a nozze nel 2018.

Nell’ultima edizione del suo podcast ‘Wooooo Nation Uncensored', il ‘Nature Boy’ si è detto dispiaciuto che nessuno della WWE lo abbia contattato in questo periodo.

Ric Flair sta passando un momento difficile

“Quando una coppia si separa, è sempre un fallimento personale.

Non è successo nulla di particolarmente grave nella nostra relazione. A me piace viaggiare, stare in mezzo alla gente, firmare autografi, ma Wendy si era stancata di tutto questo” – ha raccontato il 16 volte campione del mondo.

“Mi è dispiaciuto molto che nessuno della WWE mi abbia contattato in questo periodo. Sarebbe bastata una telefonata per sapere se andava tutto bene. Per certi versi, la WWE è l’azienda più insensibile del mondo.

Si comportano come se non esistessi” – ha aggiunto. Ric Flair non ha gradito l’andamento del Royal Rumble match maschile: “Qualcuno deve aver convinto Vince McMahon che la partecipazione di Johnny Knoxville al Royal Rumble match maschile avrebbe aumentato lo spettacolo.

Le cose non sono andate esattamente in questo modo. Non ho nulla di personale contro Knoxville, ci tengono a precisarlo. Mi sembra una bravissima persona, ma non ha alcun legame con il wrestling professionistico. Rispetto la scelta dei dirigenti della WWE, ma non la condivido per i motivi che ho esposto”.

Ric Flair