Vince Russo: "C'è troppo divario fisico tra Brock Lesnar e i suoi rivali"



by SIMONE BRUGNOLI

Vince Russo: "C'è troppo divario fisico tra Brock Lesnar e i suoi rivali"

Brock Lesnar ha perso il titolo WWE durante la Royal Rumble, complice il tradimento del suo manager Paul Heyman che ha spianato la strada a Bobby Lashley. La Bestia si è riscattata nella rissa reale, entrando con il numero 30 e sbaragliando facilmente la concorrenza.

Il suo ultimo rivale è stato Drew McIntyre, che non ha potuto nulla dinnanzi alla furia dell’ex Universal Champion. È già stato annunciato che Brock se la vedrà con Roman Reigns a WrestleMania 38, l’evento più atteso dell’anno.

Prima dello ‘Showcase of the Immortals’, Lesnar sarà impegnato ad Elimination Chamber, che si svolgerà il 19 febbraio a Jeddah (in Arabia Saudita). Bobby Lashley difenderà il WWE Championship dall’assalto di Austin Theory, AJ Styles, Seth Rollins, Riddle e Brock Lesnar questo sabato.

Nell’ultima puntata di ‘Legion of RAW’ su Sportskeeda, l’ex writer della WWE e della WCW Vince Russo ha espresso qualche perplessità sul big match di questo weekend.

È quasi tutto pronto per Elimination Chamber

“I rivali di Brock Lesnar sembrano dei ragazzini al suo cospetto” – ha esordito Russo.

“Austin Theory è davvero troppo piccolo per poter impensierire la Bestia, lo stesso vale per Riddle. Seth Rollins è stato abbastanza intelligente da evitare di avvicinarsi troppo a Lesnar. C’è troppo divario fisico tra Brock e gli altri partecipanti all’Elimination Chamber match di sabato” – ha aggiunto.

Russo ha poi invitato Paul Heyman ad aggiornare il suo repertorio: “Ho seguito tutti gli episodi di Raw e SmackDown andati in onda nell’ultimo decennio, quindi so bene di cosa parlo. I promo di Paul Heyman sono sempre gli stessi da anni e anni, ve lo garantisco.

La dirigenza WWE dovrebbe trovare nuove soluzioni per rendere il suo personaggio più accattivante. Ogni settimana vediamo Paul Heyman che sale sul ring, realizza gli stessi promo e ripete le solite battute. Sarebbe necessaria una svolta, ma Vince McMahon la pensa in modo diverso.

Non capisco perché l’azienda si ostini a pagare così tanto un personaggio che fa sempre le stesse cose. È diventato noioso dopo tutti questi anni”. Parole che faranno certamente discutere.

Vince Russo Brock Lesnar Royal Rumble