Randy Orton: "Sono stato assente per sette settimane dalla WWE per il covid"



by   |  LETTURE 1111

Randy Orton: "Sono stato assente per sette settimane dalla WWE per il covid"

Uno dei personaggi più importanti di questa pandemia per Monday Night Raw, lo show principale della WWE che va in onda ormai da decenni ogni lunedì sera, per la compagnia di Stamford, è stato indubbiamente Randy Orton, pluri-campione mondiale dei McMahon, che nell'ultimo periodo ha anche ricoperto l'incarico di campione tag team dello show rosso, insieme a Matt Riddle.

Durante questa estate, però, abbiamo visto Orton assentarsi per qualche settimana, benchè qualcuno non ci abbia fatto poi tanto caso, con l'atleta che nelle sue ultime interviste ha voluto raccontare il perché di tale assenza, ovvero che anche Orton è stato colpito dal perfido virus della pandemia, il covid-19, con Randy che è dovuto rimanere a casa più del previsto, per alcuni strascichi non molto rari che la malattia spesso rilascia a chi lo subisce.

Randy Orton ed i problemi del covid che l'hanno lasciato oltre un mese a casa

Nella sua ultima intervista rilasciata ai microfoni del The Ringer Wrestling Show, Randy Orton ha infatti voluto raccontare dopo mesi:

"A Giugno, ho preso il COVID.

Sono mancato dalla tv per ben sette settimane perché ho avuto un'infiammazione a livello sanguigno per cui eravamo anche abbastanza preoccupati... ho perso anche 9 kg durante il covid. Sono stato veramente male. Ero perennemente raffreddato e sono diventato molto magro, quasi scheletrico.

Ma ho avuto modo di riprendermi. In un modo o nell'altro, dovevo riprendermi.
Ho eliminato l'alcool. Ho tagliato gli zuccheri. Ho cominciato a lavorare in palestra più duramente. Ho iniziato a vedere un nuovo terapista per il fisico per alcuni problemi con la mia spalla e la mia schiena, perché abbiamo cominciato a lavorare proprio su questi infortuni.

Ed eccoci dopo sei mesi e penso di sentirmi nel modo migliore in cui io mi sia mai sentito fisicamente sin da quando ho ricordi, ad essere onesti con voi" . Fortunatamente, Randy Orton ha passato nel migliore dei modi la sua positività, con gli strasichi che non sono stati facilissimi della malattia, che però non hanno lasciato problemi evidenti al wrestler, il quale è tornato normalmente a lavorare, solo un po' di tempo più tardi rispetto al solito.