Dutch Mantell: "La faida tra Roman Reigns e Brock Lesnar stava iniziando a stufare"



by   |  LETTURE 1126

Dutch Mantell: "La faida tra Roman Reigns e Brock Lesnar stava iniziando a stufare"

La scorsa puntata di SmackDown è iniziata con gli Usos che hanno celebrato i 508 giorni di regno di Roman Reigns. Il campione Universale è ormai divenuto il simbolo della WWE, al termine di un percorso di crescita durato molti anni.

Seth Rollins ha deciso di interrompere i festeggiamenti e ha asserito che gli Usos siano i veri artefici dei trionfi del ‘Tribal Chief’. Durante il main event della serata, mentre Rollins stava eseguendo lo Stomp, Reigns è emerso dal nulla e lo ha colpito con un devastante ‘Superman Punch’.

La sua interferenza ha causato la squalifica degli Usos. Seth Rollins e Kevin Owens hanno portato a casa la vittoria, il che significa che gli Usos non saranno a bordo ring nel match valevole per il titolo Universale alla Royal Rumble.

L’attesissimo PPV della WWE andrà in scena il 29 gennaio a St. Louis. Nell’ultima edizione di ‘Smack Talk’ su Sportskeeda, Dutch Mantell ha approvato la scelta della WWE di accantonare momentaneamente la faida tra Roman Reigns e Brock Lesnar.

Dutch Mantell approva la scelta della WWE

“Sono contento che la WWE abbia finalmente deciso di mettere da parte la rivalità tra Roman Reigns e Brock Lesnar. Hanno appena iniziato una nuova storia e non vedo l’ora di gustarmi i prossimi show.

La storyline tra Reigns e Lesnar aveva cominciato a stufare il pubblico, quindi hanno scelto di accantonarla momentaneamente” – ha analizzato Mantell. L’ex manager della WWE ha commentato l’aggiunta di Mickie James alla Royal Rumble: “Penso che la compagnia avesse un disperato bisogno di inserire nomi illustri nella Royal Rumble di quest’anno.

Mickie è sotto contratto con IMPACT Wrestling adesso, quindi non ha nessun obbligo verso la WWE. È una superstar che attira l’attenzione del pubblico. Al tempo stesso, è paradossale che l’azienda di Vince McMahon abbia riportato indietro una star che era stara rilasciata meno di un anno fa.

Chissà cosa sarebbe successo se fosse rimasta in WWE. Non è sempre facile comprendere le scelte di Vince, bisogna essere onesti. Molte delle cose che fa sono totalmente prive di senso”.