Sheamus non è felice degli annunci anticipati della Royal Rumble in WWE



by   |  LETTURE 1029

Sheamus non è felice degli annunci anticipati della Royal Rumble in WWE

La WWE quest’anno ha deciso di annunciare praticamente tutti i partecipanti delle due Royal Rumble dell’omonimo premium live event, perché ormai non si chiamano nemmeno più pay-per-view, ma la cosa non sta entusiasmando proprio tutti.

Uno di questi è l’irlandese Sheamus che è uno dei 15 concorrenti uomini ad esser stato annunciato per la Royal Rumble del 2022. Per ora siamo a metà annunciati per la parte maschile e già a quota 21 per quella femminile.

Sheamus non è convinto della procedura

Parlando con Louis Dangoor di GiveMeSport, il guerriero celtico ha detto che preferisce di gran lunga essere sorpreso alla Royal Rumble e non sapere tutto già in anticipo: “So che quest’anno hanno annunciato un sacco di concorrenti per la Royal Rumble femminile. Mi piace il fatto che si facciano vedere e basta. 

Non sono un grande fan del dire alle persone chi sarà presente. Penso che quella degli uomini sia un po' più segreta. Hanno annunciato tipo dieci persone che sono attive attualmente nel roster. Dal lato delle donne, ci sono un sacco di ragazze che tornano. Ci mostra quanto abbiano sentito la mancanza del prodotto e quanto gli sia mancato stare sul ring.”

Quando gli è stato chiesto quante informazioni gli hanno dato con l’avvicinarsi del match, Sheamus ha detto: "Conosciamo tutti i nostri numeri e quando dobbiamo uscire. Non ho intenzione di rovinare il match per nessuno. Quello che facciamo è intrattenimento, non mi piace toglierlo o svelare tutto.

Tutto quello che dirò è, sappiamo quali sono i nostri numeri e cosa dobbiamo fare lì dentro. Tutti conoscono il loro numero, ma non scopriranno il loro numero fino a due o tre ore prima dello spettacolo. C'è stata una coppia che è stata molto vicina al punto di scoprire quando usciremo sul ring. Questo può essere un po' stressante, soprattutto se sei nuovo. Ora, sono lì da 12 anni, non mi dà fastidio affatto."