La WWE ha in mente due nuovi nomi per la sua Elimination Chamber



by   |  LETTURE 1227

La WWE ha in mente due nuovi nomi per la sua Elimination Chamber

Uno dei match più massacranti e terrificanti della storia recente della WWE, è indubbiamente l'Elimination Chamber match, contesa che avviene all'interno di una gabbia interamente costruita in acciaio, con delle mini-gabbie in plexiglass che contengono ben 4 atleti (o 8), con i primi due atleti o tag team, che iniziano il match da soli al centro del ring, per poi attendere che il timer finsica ed uno alla volta, gli altri partecipanti entrino poi nel vivo del match.

Questa contesa, proprio come l'Hell in a Cell, è divenuta talmente importante e famosa negli ultimi anni, che la WWE ha pensato bene di farne un vero e proprio ppv a tema, proprio come con il Money in the Bank, che inizialmente andava in scena a Wrestlemania e che adesso ha invece uno slot preciso e tutto per sè all'interno del calendario annuale dei ppv della WWE.
Quest'anno, però, Elimination Chamber potrebbe avere un cambiamento molto grande, anzi due.

Come confermato da più fonti nelle utlime settimane, sembra che l'Elimination Chamber tornerà anche quest'anno, ma per la prima volta potrebbe andare in scena dal ppv arabo della compagnia, il prossimo mese, con il principato saudita che avrebbe così il suo ppv a tema di inizio anno.

La WWE cambierà anche il nome al ppv Elimination Chamber?

A quanto pare, secondo quanto riferito dal sempre attentissimo e informatissimo Dave Meltzer del Wrestling Observer, sembrerebbe che la WWE stia pensando a come rinominare il suo ppv con all'interno la gabbia infernale della compagnia, con il primo nome che era già trapelato negli scorsi giorni, che era quello di "Wrestlemania Chamber", un po' come "Wrestlemania Backlash" dello scorso anno.

A quanto pare, questo sarebbe solo il primo nome preso in considerazione dalla WWE, la quale avrebbe pensato anche ad un secondo pseudonimo da dare allo show, che sarebbe quello di "The Annual Elimination Chamber", con tale nome che sarebbe associato proprio al ppv arabo e che forse potrebbe aprire una serie di eventi a tema anche per i futuri anni in cui la WWE tornerà nel paese asiatico, come da accordo.