Renee Paquette su Nikki A.S.H.: "Deve combattere con il team creativo in WWE"



by   |  LETTURE 967

Renee Paquette su Nikki A.S.H.: "Deve combattere con il team creativo in WWE"

Intervistata da Busted Open Radio, l’ex commentatrice e intervistatrice della WWE, Renee Paquette, conosciuta meglio nella compagnia come Renee Young, ha voluto dire la sua sul recente turn heel di Nikki A.S.H..

“Sento che questo è ciò che doveva accadere, non so se è quello che tutti si aspettavano", ha detto. "Penso che la gente pensasse che forse sarebbe stata Rhea Ripley a dividere il gruppo. Ma Nikki A.S.H., onestamente, quando ha iniziato questo personaggio ero tipo: ‘Hmmm, non so cosa stiamo facendo qui.’ Ero davvero indecisa su di esso.

Ma io amo Nikki e penso che lei sia così grandiosa. So quanto è creativa. So quanto ama quello che fa e ha una tale passione per il professional wrestling. Quindi per lei prendere un personaggio come quello e andare avanti con esso e veramente vedere la gente andarle dietro, penso che sia davvero, davvero figo.”

The Nightmare invece?

Renee ha anche analizzato la situazione di Rhea nella compagnia, dicendo che si è un po’ persa: "Riesci a credere che stia accadendo per Rhea Ripley? Non posso crederci. Lei è incredibile, lei è proprio come questo pacchetto perfetto che è pronto per andare. Lei è giovane ma è così adattabile, penso che sia incredibile. Non posso credere che sia qualcuno che potrebbe essersi perso nel nulla per un secondo.”

Cosa aspettarsi dal loro futuro

Sul futuro di Nikki però ha detto: "Voglio vedere cosa faranno con questo. Come stavamo dicendo con Rhea. A volte ti ritrovi bloccato combattendo contro il team creativo e ciò che la visione di altre persone è per te, forse. So come può essere una battaglia in salita.

Ma penso che Nikki sia così determinata a fare tutte le cose che il suo personaggio vuole fare. Sono sicura che ha una specie di mappa della visione a casa, delle cose che forse le piacerebbe fare. Quindi speriamo che riesca a coinvolgere altre persone e a portare a compimento un po' di queste cose.”