John Cena: "Ecco cosa mi spinge a tornare in WWE ogni volta"



by   |  LETTURE 2046

John Cena: "Ecco cosa mi spinge a tornare in WWE ogni volta"

John Cena è stato il volto simbolo della WWE dal 2005 al 2017, oltre ad essersi ritagliato un posto fra i wrestler più popolari a livello mondiale. Pur avendo interpretato il ‘babyface’ per la maggior parte della sua carriera, il leader della ‘Cenation’ è stato uno dei personaggi più polarizzanti nella storia della federazione.

Il 16 volte campione del mondo si è gradualmente allontanato dal ring negli ultimi anni, sia per l’avanzare dell’età che per dedicarsi alla carriera cinematografica. Il fuoriclasse di Boston ha disputato il suo ultimo match contro Roman Reigns a SummerSlam 2021, venendo battuto dal ‘Tribal Chief’ nonostante un’ottima performance.

Ospite nell’ultima edizione del ‘Pat McAfee Show’, Cena ha rivelato cosa lo spinga a tornare in WWE e a lottare contro avversari molto più giovani di lui.

Le considerazioni di John Cena

“Ogni volta che torno in WWE, non ho paura di cadere o di rovinare la mia immagine” – ha esordito John.

“Non lo faccio per ostentare le mie abilità fisiche o cose simili, bensì per la narrazione. Mi piace tantissimo poter raccontare una storia con Roman Reigns, mi trasmette una sensazione che non riesco nemmeno a spiegare” – ha aggiunto.

Non poteva mancare un commento sui numerosi rilasci effettuati dall’azienda: “Quando è iniziata la mia carriera in WWE, la compagnia aveva appena assorbito la WCW e la ECW. Per questa ragione, c’erano moltissimi talenti nel roster.

La WWE decise di licenziare periodicamente alcune superstar per dargli la chance di costruirsi un nome altrove. Nonostante tutto, la WWE sta continuando ad assumere giovani star, con il Performance Center che è sempre al centro del progetto.

Avere un roster pieno di talenti è un po’ frustrante sia per la compagnia che per gli atleti stessi, ma alla fine dei giochi è pur sempre un business. Quando io ho cominciato, Stone Cold Steve Austin aveva appena lasciato la federazione.

Ho capito subito che nessuno aveva il posto garantito. A meno che il tuo nome non sia Vince McMahon, tutti quanti possono essere rimpiazzati”. Parole forti e chiare quelle dell’ex WWE Champion.