La WWE affida NXT ad un altro volto storico della compagnia



by   |  LETTURE 1397

La WWE affida NXT ad un altro volto storico della compagnia

Nell'ultima settimana, la WWE è voluta andare a licenziare numerosi funzionare, addetti ai lavori e wrestler di NXT, mettendo fine a numerosi contratti che andavano avanti in essere da anni, come quello di Road Dogg, William Regal e diversi altri importanti dirigenti e road agent di NXT.

Dopo le centinaia di rilasci avvenuti a cavallo tra il 2020 ed il 2021, anche il 2022 si apre all'insegna dei tagli di budget per la WWE, con la parte dello staff più affiatata negli ultimi anni con Triple H del terzo roster della federazione che è stata completamente eliminata da un giorno all'altro, dando spazio a nuove personalità e ad idee nuove ad NXT.
Se a molti non è andato giù il cambio radicale avvenuto nel backstage dello show a colori della WWE, molti altri non hanno ancora capito il motivo che sta spingendo la federazione a modificare in maniera così drastica i suoi roster e le sue gararchie di backstage, con i fan che non hanno gradito granché né i cambiamenti on-screen che quelli nel backstage.

Bruce Prichard prende il controllo del processo creativo di NXT

A quanto pare, dopo l'esclusione del COO, Triple H, per i noti problemi cardiaci che lo hanno afflitto nelle ultime settimane e con il licenziamento di importanti personaggi come Road Dogg, Dave Kapoor, William Regal e Samoa Joe, l'unico del team creativo di cui si fidava ciecamente il Triplo è Shawn Michaels, il quale non può ovviamente mandare avanti da solo il processo creativo del terzo roster della WWE.
A quanto pare, secondo quanto rivelato da PW Insider, al momento Vince McMahon avrebbe affidato in toto tutto il processo creativo con annesso team nelle mani di Bruce Prichard, con il manager e dirigente storico della WWE che oltre al main roster adesso dovrà supervisionare anche il roster a colori dell'azienda di Stamford.

Oltre a Prichard, ci sarà l'inserimento anche di Christine Lubrano nel ruolo di head supervisor, con i due che si interfacceranno ovviamente con Vince McMahon e con un altro head writer che è stato messo a capo del team creativo, che è Johnny Russo.

Nel team creativo, rimarrà anche Dewey Foley, il figlio dell'Hall of Famer Mick Foley, che già da qualche tempo lavora nel creative team dello show di NXT, mentre prima lavorava anche in quello di 205 Live.