Booker T: "Non credo a possibili collaborazioni fra WWE e AEW"



by   |  LETTURE 1031

Booker T: "Non credo a possibili collaborazioni fra WWE e AEW"

La WWE ha pagato a caro prezzo gli effetti della pandemia globale, che ha messo in ginocchio anche il settore dell’intrattenimento sportivo. Nel corso dell’ultimo anno e mezzo, la federazione di Stamford è stata obbligata a rilasciare un gran numero di superstar e addetti ai lavori dietro le quinte.

La contemporanea ascesa della All Elite Wrestling non ha certo aiutato la WWE, che si è vista soffiare diversi talenti dalla compagnia rivale. L’azienda di Tony Khan è riuscita nell’impresa di ingaggiare due autentici mostri sacri di questo business come CM Punk e Bryan Danielson.

Nella ‘guerra’ degli ascolti, la AEW ha ormai preso il sopravvento sulla WWE nella fascia demografica che va dai 18 ai 49 anni. Di recente, la WWE ha annunciato che Mickie James prenderà parte al Royal Rumble match femminile di quest’anno.

Stando ad alcune indiscrezioni, WWE e AEW avrebbero avuto diversi colloqui su possibili collaborazioni future. All’interno del suo podcast ‘Hall of Fame’, Booker T ha espresso il suo punto di vista sull'argomento.

L'opinione di Booker T

“Posso capire che – con il passare del tempo – migliorino i rapporti fra la WWE e la All Elite Wrestling. Non ho intenzione di sbilanciarmi in un senso o nell’altro, ma sarei abbastanza scioccato se vedessi qualche star della AEW collaborare con la WWE in questo momento.

Non mi sembra possibile” – ha confidato Booker T. Quest’ultimo ne ha approfittato per elogiare Roman Reigns: “Credo che sia il migliore in assoluto al giorno d’oggi. Il suo lavoro è stato davvero impeccabile negli ultimi due anni.

Tutti quelli che sono saliti sul ring insieme a lui ne hanno tratto enorme giovamento. Sono diventati wrestler e performer migliori dopo aver lavorato con Reigns, è innegabile. Ha reso i suoi avversari più forti ogni singola volta.

La più grande sorpresa del 2021? La mia scelta ricade su Bianca Belair. Nessuno pensava che fosse in grado di migliorare così rapidamente. Non vorrei esagerare o metterle ulteriore pressione, ma Bianca è davvero eccezionale.

Non mi riferisco soltanto al wrestling o alle sequenze sul ring, ma anche alla sua etica del lavoro”.