L'epidemia interna di positivi al covid-19 in WWE si espande



by   |  LETTURE 2008

L'epidemia interna di positivi al covid-19 in WWE si espande

Durante la serata di ieri, vi abbiamo riportato in una nostra news come diversi addetti ai lavori della WWE abbiano riscontrato la propria positività al covid-19, in una situazione che sembra sempre più difficile per gli atleti e gli altri colleghi rimasti in attività, visto che i positivi dovranno fermarsi almeno 10-15 giorni.

Nelle ultime ore, sembra infatti che la situazione si stia aggravando, con diversi altri nomi, rimasti per il momento anonimi per ragioni di privacy, che dopo aver fatto il proprio test hanno riscontrato anch'essi la propria positività al covid, come i colleghi che ci si erano ritrovati nella stessa situazione solo qualche giorno fa.

A dare ulteriore conferma del fatto che le positività si stiano allargando come una macchia d'olio in WWE, ci ha pensato il noto sito PW Insider, con i giornalisti della nota pagina online che hanno riferito come diversi atleti sarebbero risultati positivi nonostante fossero asintomatici, mentre invece altri colleghi abbiano iniziato a sentire i primi effetti del virus solo nelle ultime ore.

La WWE in difficoltà per i contagi interni degli atleti

Al momento, la situazione non sembra essere grave, ma con il passare delle ore e dei giorni, le positività interne potrebbero aumentare, visto che il tempo di incubazione potrebbe cambiare da un soggetto all'altro, con la WWE che sarà comunque aiutata dalla pausa natalizia concessa ai propri atleti e addetti ai lavori, i quali hanno già registrato la puntata di Friday Night Smackdown che andrà in onda domani notte e con la crew che non dovrà così riunirsi fino a lunedì per le registrazioni di Monday Night Raw, finite le grandi feste di Natale.

Al momento, la WWE starebbe tenendo dei test di controllo extra per tutto il suo personale, affinchè tutti quanti rischino il meno possibile, sia per quanto riguarda i talenti on-screen, sia per quanto riguarda gli addetti del backstage.
Nonostante non si sappia con precisione il numero di contagiati, nè se tali positivi facciano parte del roster attivo o meno, tantomeno sappiamo i loro nomi, la WWE rischia comunque di andare in grande sofferenza nei tapings televisivi in vista di Day One, con grandi protagonisti che potrebbero essere fermati dal virus della pandemia che già ha arrecato numerosi danni alla compagnia di Stamford e a molte altre compagnie del mondo del pro-wrestling.