Eddie Kingston: “Jon Moxley ha cercato di portarmi in WWE”



by   |  LETTURE 2449

Eddie Kingston: “Jon Moxley ha cercato di portarmi in WWE”

L’amicizia tra le due superstar della AEW, Eddie Kingston e Jon Moxley, ormai va avanti da anni, infatti è nata molto prima che i due si ritrovassero in qualche modo a far parte del roster della compagnia di Khan.

Intervistato dal collega Alex McCarthy di TalkSPORT, Kingston ha raccontato di quella volta in cui il suo amico ha cercato di portarlo in WWE quando ci lavorava come Dean Ambrose.

"Jon è stato uno dei più grandi sostenitori per me in tutta la mia carriera da quando ci siamo incontrati. Un sacco di gente non sa che stava cercando di farmi entrare in WWE anni fa. Cercando di fare del suo meglio per fare quello che poteva. ‘Ehi, ho detto a questo tizio di controllarti’” ha detto Kingston. "E questi siamo io e Jon che non parliamo da anni e dal nulla mi scriverà ‘Ehi, ho detto così e così per guardare il tuo match da bla bla bla' e io sarò tipo ‘Chi è questo?’ […] Questo è il tipo di amici che siamo.”

L’incoraggiamento da Eddie a Mox

Durante una recente intervista, Eddie Kingston aveva anche detto, sempre riguardo al suo amico: “È fantastico quello che ha fatto Moxley. Immagino che si possa dire che lui sia un ragazzo della vecchia scuola. Noi stiamo celebrando uomini come Moxley che sono in grado di accettare i loro difetti e di lavorarci sopra. Ed è una cosa straordinaria. In passato, accettavamo i difetti e andavamo avanti senza lavorarci su di essi.

Ora che accettiamo chi siamo, ci lavoriamo molto sui difetti. So che non è una cosa facile e Moxley è stato davvero bravo. Dicono che faccio la stessa cosa ma è solo che mi piace guardare il calcio, mangiare bistecche e bere una birra qua e là.”

Ovviamente Kingston si riferisce alla decisione di Moxley di andare in riabilitazione per i suoi problemi con l’alcool e sembra che tutto stia andando per il meglio, con anche il sostegno di sua moglie, di colleghi e degli amici stretti.