WWE: Diverse superstar sono risultate positive al COVID

Il virus non si ferma, ma forse la WWE potrebbe essere costretta a rallentare

by Rachele Gagliardi
SHARE
WWE: Diverse superstar sono risultate positive al COVID

Proprio oggi vi abbiamo aggiornati sulla questione Thunderdome, infatti Dave Meltzer si è sbilanciato dicendo che la WWE potrebbe essere costretta a riutilizzarlo per uno stato di emergenza, con il virus che non vuole proprio fermarsi.

Questa tesi del giornalista prende ancora più forza, purtroppo, con un report di PWInsider, che ha fatto sapere che molte superstar della compagnia di Stamford sono risultate positive al test per il COVID.

"Pwinsider.com è venuto a conoscenza da più fonti, che provenienti dal loop di questo ultimo fine settimana di eventi dal vivo e tapings TV, un certo numero di talenti e personale si sentivano esausti e alcuni sono poi risultati positivi al COVID-19, mentre altri che si sentivano male sono ancora in attesa di avere i risultati dei test indietro.”

Purtroppo anche con tutte le varianti del virus e persone che ancora si ostinano a non volersi vaccinare o prendere le giuste precauzioni, è difficile uscire da questa situazione per vivere anche questo tipo di eventi. Ovviamente auguriamo a tutti di riprendersi il prima possibile e senza gravi conseguenze.

La politica sul virus della WWE

Secondo quanto affermato sempre da Dave Meltzer, ai microfoni di una delle ultime Newsletter del Wrestling Observer, sembrerebbe che la famiglia McMahon, utilizzi un determinato criterio per affrontare i contagiati interni alla crew dei wrestler.

"Quindi, sono 10 giorni fuori per la WWE e anche per la AEW, ma ovviamente bisogna avere un test negativo prima di poter rientrare. Questo è quello che era fino a poco tempo fa e visto che non è stato annunciato nessun cambiamento, sembra sia ancora così, ma non ne parlano pubblicamente di questa politica. Quindi, se ci dovessero essere state modifiche, non le sapremmo, ma questa era la prassi di qualche tempo fa”.

Purtroppo è già accaduto di avere delle vittime del visus in WWE, come Drew McIntyre, Charlotte Flair, Keith Lee e tanti altri… È anche più facile prendersi qualcosa quando si è in un posto chiuso con così tante persone e bisogna fare molta attenzione. Speriamo che la WWE possa gestire al meglio la situazione per tutelare tutti.

SHARE