La WWE ha cestinato un'idea per una Undisputed Era al femminile

A quanto pare, la WWE inizialmente voleva formare una stable tutta al femminile in quel di NXT, poi arrestata prima di nascere

by Roberto Trenta
SHARE
La WWE ha cestinato un'idea per una Undisputed Era al femminile

Negli ultimi anni ci sono state molte stable sui ring della WWE che hanno contribuito a far rinascere la sezione tag team della compagnia dei McMahon, la quale nell'ultimo periodo era stata parecchio bistrattata e snobbata dalla dirigenza della federazione.

Grazie al New Day, allo Shield, alla Wyatt Family e molte altre stable, compresa l'Undisputed Era di NXT, la compagnia dei McMahon ha regalato grandi emozioni anche ai patiti del wrestling di coppia o comunque coloro che amano altre tipologie di wrestling e non solo l'1 vs 1.

Ad NXT, neanche a dirlo, ad avere la meglio per diversi mesi è stata la Undisputed Era, formata dagli ormai rilasciati Adam Cole, Bobby Fish, Kyle O'Reilly e l'unico rimasto in WWE, Roderick Strong. A quanto pare, secondo quanto riportato dalle dirette interessate, anche alcune donne dello show giallo della WWE avrebbero dovuto prendere parte ad una nuova stable, questa volta tutta al femminile, in pieno stile UE, con la WWE che ha però alla fine bocciato tali piani, cestinandoli direttamente.

La WWE e la stable di donne mai nata ad NXT

Ai microfoni del noto podcast Two Man Power Trip of Wrestling Podcast, Deonna Purrazzo, atleta attualmente sotto contratto con IMPACT Wrestling, ed ex atleta della WWE, ha voluto rivelare qualcosa sul suo stint nella compagnia dei McMahon, dicendo:

"Io e Chelsea (Green ndr) dovevamo formare un tag team.

Io, Chelsea e Rachael Ellering dovevamo invece formare una Undisputed Era al femminile, in pieno stile Shield. Ho proposto tonnellate di idee. Mi hanno fatto perdere un paio di volte in TV e poi ho proposto di perdere per arrivare ad un punto di svolta.

'Non ho bisogno nemmeno di vincere, fatemi semplicemente applicare l'armbar e così vengo squalificata, per mandare over qualche babyface' Avrei fatto promo extra e filmato segmenti da casa. Alla fine dei giochi, ci ho messo tutta me stessa in quel posto per farlo funzionare e alla fine non è andata" .

Secondo diverse ex lottatrici della WWE, la dirigenza della federazione aveva diverse idee per portare in scena una stable ad NXT tutta composta da donne, con tali piani che però non sono mai andati in scena, se non con l'attuale stable delle campionesse del roster, capitanata da Mandy Rose.

Nxt
SHARE