Ex addetto ai lavori WWE uscirà dal ritiro nel 2022 e tornerà a lottare



by   |  LETTURE 2639

Ex addetto ai lavori WWE uscirà dal ritiro nel 2022 e tornerà a lottare

Negli ultimi mesi, parecchie WWE Superstar hanno lasciato la compagnia, chi volontariamente e chi involontariamente, tra rilasci, licenziamenti e richieste di libertà anticipata rispetto alla fine naturale del proprio accordo con la federazione.

Se la lista dei licenziati è lunghissima e vede nomi di spessore come Bray Wyatt, Aleister Black, Braun Strowman, Nia Jax, Lana e molti molti altri wrestler, quella di chi ha lasciato volontariamente la WWE è molto più ristretta, ma vede comunque grandi nomi come Adam Cole e Daniel Bryan al suo interno e a breve probabilmente anche Johnny Gargano e Kyle O'Reilly.

Oltre alle Superstar in attivo della WWE, che hanno chiesto il proprio rilascio, proprio come Andrade, ci sono stati anche altri addetti ai lavori che hanno chiesto alla WWE di poter abbandonare la nave, come Scott Garland, road agent e allenatore della WWE, conosciuto ai più come Scotty 2 Hotty, atleta che militava sui ring dei McMahon tra la fine degli anni '90 e gli inizi degli anni 2000, al fianco del figlio dell'Hall of Famer Jerry Lawler, ovvero Brian Cristopher e Rikishi, il padre degli Usos.

Il trio formava i Too Cool ed era noto al pubblico di Smackdown per i suoi balletti sul ring, che mandavano letteralmente in estasi il WWE Universe per diversi minuti.

Scott Garland torna al ring fuori dalla WWE

Dopo aver rivelato di aver richiesto il rilascio dalla WWE, dopo alcuni anni di lavori nel dietro le quinte della compagnia, Scott ha anche affermato come voglia uscire dal suo ritiro che era quindi momentaneo, per lottare nel circuito indipendenti di un po' tutto il mondo.

Dopo il tweet nella quale diceva di essersi liberato dal suo accordo con la WWE, Scott ha anche affermato:


"La mia clausola di non competizione con la WWE termina il 23 Dicembre.

Qui ci sono i miei 10 obbiettivi per il 2022. Sono state un paio di settimane vorticose, piene zeppe di così tanti messaggi positivi, commenti e telefonate. È stato travolgente e fantastico e non posso ringraziarvi abbastanza.

Non vedo l'ora di rivedervi tutti nel 2022" . Tra i tanti obbiettivi che Scotty si aspetta di affrontare nel nuovo anno, c'è anche il lottare in Messico, UK e Giappone, con un calendario da far invidia anche alle Superstar della WWE all'età di 48 anni suonati.