Kurt Angle non capisce il motivo dello scarso utilizzo di Shinsuke Nakamura



by   |  LETTURE 761

Kurt Angle non capisce il motivo dello scarso utilizzo di Shinsuke Nakamura

Anche se detiene l’Intercontinental Championship dallo scorso agosto, la carriera di Shinsuke Nakamura in WWE stenta a decollare. C’erano grandissime aspettative quando il wrestler giapponese ha messo piede nella federazione di Stamford, ma una serie di ostacoli gli hanno impedito di esprimere a pieno il suo talento.

Il 41enne nipponico è noto soprattutto per il suo passato nella New Japan Pro Wrestling, compagnia in cui ha militato fra il 2002 e il 2016 (prima di trasferirsi negli Stati Uniti). Nel corso della sua permanenza in Giappone, Shinsuke ha detenuto tre volte l’IWGP Heavyweight Championship, cinque volte l’IWGP Intercontinental Championship e una volta l’IWGP Tag Team Championship (insieme a Hiroshi Tanahashi).

Si è inoltre aggiudicato il ‘G1 Climax’ nel 2011 e la New Japan Cup nel 2014. In occasione dell’ultimo PPV della WWE, le Survivor Series, il match tra ‘The King of Strong Style’ e Damian Priest è stato collocato addirittura nel kickoff.

Una decisione clamorosa e forse errata, visto che è stato uno degli incontri meglio riusciti di tutta la serata. Durante l’ultima edizione del suo ormai celebre podcast, l’ex medaglia d’oro olimpica Kurt Angle ha espresso il suo punto di vista su Nakamura.

Kurt Angle è un fan di Shinsuke Nakamura

“Adoro la sua passione per lo sport, amo il suo personaggio e credo che abbia un potenziale notevole” – ha detto Kurt Angle. “Ogni volta che Shinsuke Nakamura fa il suo ingresso sul ring, i tifosi impazziscono.

Sono molto sorpreso che la WWE lo abbia utilizzato così poco, e spesso nel modo sbagliato. Se dovessi fare un’ipotesi al riguardo, penso che la barriera linguistica abbia rappresentato un ostacolo rilevante. Questa potrebbe essere una delle ragioni del suo scarso impiego, ma non è insuperabile.

Non è necessario che Shinsuke conosca l’inglese alla perfezione, è divertente così com’è. Magari ci sono altri motivi di cui io sono all’oscuro, ecco perché non voglio sbilanciarmi” – ha aggiunto l’ex campione del mondo.

In ben 93 giorni di regno titolato, l’unica difesa che Nakamura ha effettuato davanti agli schermi televisivi è stata quella del 24 settembre contro Apollo Crews.