WWE, Triple H apre una nuova compagnia? La smentita sulla clamorosa voce dagli USA



by   |  LETTURE 1522

WWE, Triple H apre una nuova compagnia? La smentita sulla clamorosa voce dagli USA

Negli ultimi mesi, sembra che Triple H abbia perso un po' di potere all'interno dell'organigramma della WWE, soprattutto con l'avvento di NXT 2.0, che ha completamente snaturato quello che era il format ed il roster che lo stesso HHH insieme alla collaborazione di Shawn Michaels e molti altri colleghi famosi, avevano costruito in anni di sacrificio.

Dopo anni e anni dietro al prodotto del terzo roster della compagnia di famiglia, Triple H sembra essere passato in secondo piano, con Vince McMahon che ha preferito la collaborazione di Bruce Prichard e di Nick Khan, co-presidente della WWE, per ricostruire gran parte dell'azienda, per lo meno per quello che vediamo noi on-screen e parlando quindi di format, roster e licenziamenti vari.

Dopo i problemi di salute, Triple H aprirà la sua personale compagnia?

Dopo averlo visto assentarsi per un serio problema cardiaco, che lo tiene ormai lontano dalle scene da svariate settimane, era emersa online nelle ultime ore la possibilità che il marito di Stephanie McMahon, potesse aprire la sua personale compagnia di pro-wrestling distaccata dalla WWE, con il suo morale che non sarebbe alle stelle dopo essersi visto distruggere il lavoro di anni, con il suo NXT e soprattutto dopo aver visto licenziarsi tutti i suoi beniamini spostati da NXT al main roster in un batter d'occhi.
A sfatare questo mito, però, è arrivato immediatamente Dave Meltzer, grazie all'ultima edizione della sua Newsletter del Wrestling Observer, con la quale ha analizzato l'attuale situazione fisica e finanziaria del COO della WWE e ha quindi escluso una sua possibile dipartita dalla compagnia storica della famiglia della moglie.

Ai microfoni del suo ultimo intervento, Meltzer ha infatti affermato:

"Triple H ha seri problemi di salute e non ha nemmeno i soldi per poter dare inizio ad una compagnia. Questo è un po' troppo anche per lui" .

Secondo il noto giornalista, quindi, Triple H non avrebbe le capacità di poter aprire la sua personalissima compagnia di pro-wrestling, nemmeno se volesse, con la possibilità che nei prossimi anni nasca una nuova grande realtà dedicata al pro-wrestling americano, che quindi non arriverà dal COO della WWE.