Diverse federazioni sono già sulle tracce di un neo rilasciato dalla WWE



by   |  LETTURE 1228

Diverse federazioni sono già sulle tracce di un neo rilasciato dalla WWE

Nella giornata di giovedì, quando in Italia arrivava già la notte, per il nostro fuso orario, la WWE ha voluto confermare i suoi ennesimi rilasci, che questa volta hanno colpito ben 8 Superstar del main roster, andando ad eliminare i contratti che la legavano a: John Morrison, Tegan Nox, l'Hit Row al completo, Drake Maverick, Shane Thorne e Jaxson Ryker.

Il tutto, è stato ovviamente giustificato come un taglio di budget da parte della compagnia di Stamford, che dietro tale giustificazione ha inserito diversi tagli recenti, come quelli di Braun Strowman, Bray Wyatt, Nia Jax, Aleister Black e diversi altri nomi molto importanti della recente storia della compagnia.
A quanto pare, nelle ultime ore, questi nuovi tagli avrebbero destabilizzato ancora di più gli ambienti interni della federazione, con alcuni wrestler e addetti ai lavori che sarebbero rimasti molto sorpresi dai nomi che la WWE ha voluto tagliare in questa fase, soprattutto per non avergli mai dato nessun tipo di chance vera sui ring del main roster.

"Swerve" Scott inseguito già da diverse compagnie mondiali

Secondo quanto rivelato nelle ultime ore dal noto Fightful Select, sembrerebbe che il nome di Isaiah Scott, l'ex Killshot di Lucha Underground, visto in diverse compagnie indipendenti prima dell'approdo ad NXT, sarebbe ricercato da molteplici grandi compagnie di wrestling, americane e non, anche se al momento non sono stati fatti i nomi di tali promotion.

A quanto pare, il ragazzo era l'unico della stable della Hit Row che sembrava potesse avere un grande futuro in WWE, ma incurante di ciò, Vince McMahon ha comunque voluto licenziarlo, per eliminare la stable per intero, non avendo piani in singolo per lui.

Per quanto riguarda invece Top Dolla, altro membro molto famoso della stable della Hit Row, sembra che l'atleta ex giocatore di football, si fosse attirato già un bel po' di heat nel backstage della compagnia, soprattutto dopo aver attaccato gli Young Bucks e la AEW sui social, cosa che la WWE sconsiglia sempre di fare a tutta la sua crew (e soprattutto non vede di buon occhio).