Becky Lynch parla nel dettaglio del litigio con Charlotte Flair



by   |  LETTURE 2041

Becky Lynch parla nel dettaglio del litigio con Charlotte Flair

Il 22 ottobre, durante una puntata di SmackDown, Becky Lynch e Charlotte Flair si sono scambiate le cinture a seguito del Draft che le ha spostate nel roster opposto a quello dove erano campionesse. Purtroppo le cose non sarebbero andate secondo i piani e le due avrebbero litigato backstage.

In una lunga intervista con Ariel Helwani dello show The MMA Hour su YouTube, Becky Lynch ha fornito il suo punto di vista sulla storia, ovviamente non si sa se in kayfabe o meno, anche perché le due stanno facendo di tutto per costruire questa faida in vista del loro match alle Surviror Series.

”C'era un piano in atto che doveva andare in un modo e se fosse andata in un modo, tutti avrebbero avuto il loro momento e sarebbe stato fantastico. Io, backstage, ho detto, 'Questo non sta per accadere, lei sta per fare qualcos'altro.' Ha fatto esattamente quello che ho detto che stava per fare. A volte le cose possono accadere là fuori e le persone possono lasciarsi trasportare nel momento, ma sapevo che avrebbe volutamente mancato di rispetto a me, quindi l'ho elaborato molto più velocemente sono stata in grado di tenere tutto insieme fino a quando sono tornata backstage e poi mi sono arrabbiata. Verbalmente.”

Proseguendo il discorso…

Quando le è stato chiesto se le persone backstage fossero dalla sua parte, lei ha risposto: "Altri wrestler? Altri membri della crew. Ci sono state un sacco di pacche sulla schiena. Alcune persone sentono come se potessero farsi valere.”

Di recente in un’intervista per BT Sports, Charlotte Flair ha detto che non è affatto una persona diffcile e che se fosse un uomo le persone non sarebbero così arrabbiate perché vuole il meglio per il suo personaggio e la sua carriera e Becky, ricondividendo il video su twitter le ha risposto: “Nessuno nel nostro roster si comporta così, uomo o donna. L’identità di genere non è il problema qui.” E ieri a The MMA Hour ha anche aggiunto: “Non riguarda l’identità di genere, è perché sei una s*****a.”