Jim Ross: "Edge ha fatto bene a rimanere in WWE e a non venire in AEW"



by   |  LETTURE 1090

Jim Ross: "Edge ha fatto bene a rimanere in WWE e a non venire in AEW"

Nell'ultimo anno e mezzo, abbiamo assistito al ritorno in scena di Edge, il WWE Hall of Famer della famiglia McMahon, che aveva deciso suo malgrado di ritirarsi dal wrestling lottato ormai 10 anni fa, per colpa di un bruttissimo infortunio al collo che avrebbe potuto causargli gravi danni alla spina dorsale in caso di colpi subiti in quella parte del corpo.

Dopo ben 9 anni di terapie, visite specialistiche e molto altro, la Rated R Superstar ha deciso di comune accordo con i medici e con Vince McMahon, di tornare a calcare i ring della WWE, apparendo a sorpresa nell'edizione della Royal Rumble dello scorso anno, con il clamore ed il boato del pubblico dell'arena, che lo hanno accolto come nel migliore dei sogni che diventano realtà.
Inizialmente, però, c'erano stati dei possibili indizi che avrebbero potuto portare Edge sui ring della compagnia rivale della WWE, la All Elite Wrestling, con la WWE che si è sbrigata a dare il benestare a salire sul ring alla Rated R Superstar, per non perdere il suo ennesimo pezzo da 90, che poi sarebbe potuto andare a combattere per la concorrenza, come fatto poi invece da Daniel Bryan e CM Punk.

Jim Ross parla di Edge conteso tra AEW e WWE

Nell'ultima puntata de suo Grilling JR, lo storico commentatore dei McMahon, attualmente a capo del team di commento della AEW, Jim Ross, ha voluto parlare a lungo della decisione presa da Edge, di tornare a lottare in WWE e non in AEW, con JR che ha infatti affermato:

"Lui ha un vero e proprio brand stabilito in WWE, con la compagnia che è ormai una casa per lui.

Lui si sente a suo agio lì. Ha una comunicazione veramente aperta e stabile con Vince, che è una cosa veramente importante. Se mi fosse piaciuto averlo in AEW? Diavolo sì! State scherzando? Assolutamente. Ma penso che la WWE, dopo tutti questi anni, sia come casa per lui.
Lui è uno di quelli che vive di WWE.

Se mi piacerebbe vedere un match di Adam Copeland in AEW un giorno? Ma più precisamente, accadrà mai? Non penso. E' molto improbabile. Ma sarebbe comunque una cosa bella, se lui collaborasse con noi. Comunque sia, io capisco perché lo ha fatto e credo abbia preso la decisione più giusta" .