Il ruolo da General Manager ha aiutato Bryan Danielson a non ritirarsi dal wrestling



by   |  LETTURE 1411

Il ruolo da General Manager ha aiutato Bryan Danielson a non ritirarsi dal wrestling

Nel 2016, la notizia del ritiro dal mondo del wrestling dell'ex WWE Champion Bryan Danielson, ha stravolto tutti i suoi fan. Dopo il suo ritiro dal ring però, Danielson è rimasto in WWE come General Manager di Smackdown, con una presenza costante e stabile all'interno dello show.


Durante una sua recente intervista con WEEI, lui stesso ha spiegato perché si sarebbe ritirato se non avesse assunto il ruolo da GM.

Le dichiarazioni di Bryan Danielson

Sul ritiro sfiorato dal mondo del wrestling: "È stato davvero difficile perché penso che sarei rimasto per sempre fuori dal ring se la WWE non mi avesse fatto diventare General Manager di Smackdown.

Amo molto il wrestling e non volevo ritirarmi, ma sono stato costretto a farlo. Mi hanno assunto come General Manager ed ero ogni settimana nello show. Penso che se non fossi rimasto a Smackdown, avrei iniziato la mia piccola fattoria biologica o qualcosa del genere.

Avrei pensato tipo, 'Ok, mi sono divertito molto a lottare, ma ora inizia una nuova parte della mia vita' Stare vicino al mondo del wrestling e non essere effettivamente in grado di fare la cosa che amo di più al mondo, è stato davvero molto difficile per me.

Ho iniziato a fare diversi trattamenti medici e un paio di anni dopo sono ritornato a lottare sui ring di wrestling. La mia passione per la disciplina è così profonda che ho provato in tutti i modi a rimanere in questo mondo e c'è l'ho fatta"

Danielson ha parlato inoltre, anche dell'AEW: "Uno dei vantaggi dell'AEW è che devo fare meno match perché mi piace andare forte. Non mi importa se ci sono 20.000 persone come all’Arthur Ashe Stadium o se ce ne sono 85, ho lottato di fronte a meno di 100 persone diverse volte.

I fan pagano ancora i loro soldi per vedere lo spettacolo e vogliono da te il massimo impegno. È difficile tirarsi indietro per gente come me. Pochi match all’anno ma di qualità. Devo ssicurarmi di dare al pubblico, qualcosa per cui sono felici di aver pagato i loro soldi”.

Nella scorsa puntata di Dynamite, Bryan Danielson ha recentemente raggiunto le semifinali del torneo che decreta il primo sfidante al titolo massimo AEW detenuto da Kenny Omega, che lui ha già affrontato. In semifinale, per continuare la sua ascesa al titolo, l'American Dragon sfiderà Eddie Kingston, che nel primo turno ha sconfitto Lance Archer.