Shawn Michaels alla guida di NXT in attesa del ritorno di Triple H



by   |  LETTURE 1159

Shawn Michaels alla guida di NXT in attesa del ritorno di Triple H

Dopo essere tornata ad ospitare i fan nelle arene, la WWE sta provando ad attuare qualche cambiamento anche sul piano creativo. La nuova versione di NXT – denominata ‘NXT 2.0’ – sembra aver accontentato le esigenze dei fan, che negli ultimi mesi si erano lamentati per via di un prodotto scarsamente originale e troppo ancorato alle logiche del passato.

A causa degli effetti della pandemia globale, la federazione di Stamford è stata obbligata a rilasciare un gran numero di wrestler e addetti ai lavori dietro le quinte. Come se ciò non bastasse, la AEW si è ulteriormente rafforzata grazie all'arrivo di due autentici fuoriclasse come CM Punk e Bryan Danielson.

Alla vigilia di ‘NXT Halloween Havoc’ (andato in scena stanotte), Shawn Michaels ha rilasciato una lunga intervista a Justin Barrasso per Sports Illustrated. Durante la conversazione, HBK ha rivelato che sta attualmente dirigendo NXT in attesa della piena guarigione di Triple H.

Il 14 volte campione del mondo è ancora convalescente dopo essersi sottoposto ad una delicata operazione al cuore.

HBK sta dirigendo NXT 2.0

“Non sto cercando in alcun modo di prendere il posto di Triple H, sarebbe impossibile” – ha esordito Michaels.

“Tutti qui sentono incredibilmente la sua mancanza, specialmente io. Tuttavia, la salute deve avere sempre la precedenza sul lavoro. Era una situazione in cui il mio migliore amico aveva bisogno del mio aiuto, quindi mi sto impegnando per dirigere NXT nel miglior modo possibile e renderlo fiero di me.

Volevo ringraziarlo per tutto quello che ha fatto per me all’inizio della mia carriera. Il fatto che io mi assuma questa responsabilità è davvero una goccia nel mare rispetto a ciò che lui ha fatto per me negli anni scorsi.

Sono onorato di aver avuto la chance di ripagarlo un minimo. Voglio mantenere alto il nome di NXT durante la sua assenza” – ha aggiunto. HBK ha minimizzato i recenti cambiamenti: “Faccio questo lavoro da 35 anni ormai e vi posso assicurare che il cambiamento è l’unica costante nel mondo del wrestling. Ho sentito parlare di evoluzione e aggiornamento, ma in realtà è sempre lo stesso team”.